Aderenti in Rete

ADERENTI IN RETE.

Metti la tua azienda in Rete.

Partecipa al progetto di Impresecheresistono, alla nostra rete, progetto che mira a creare un mondo produttivo e di servizi per creare nuovo lavoro, nuove conoscenze, a concretizzare un movimento nato per protestare contro l’immobilismo del governo e che seguendo il proverbio “aiutati che Dio ti aiuta” prova ad organizzarsi autonomamente per fornire quelle risposte a 360° che il paese ITALIA in questo momento non offre.

Collegati a

A.I.R

Fai o ripeti l’adesione on-line, dopo aver preso visione delle condizioni di utilizzo, e dopo aver ricevuto entro poco tempo le tue credenziali di accesso al sistema, entra ed inserisci le tue caratteristiche e la tua offerta.

Diamo una scossa al sistema, i piccoli imprenditori continuano a Resistere e a fare impresa, dando una risposta a chi giace nella paralisi più completa, dando una lezione di “fare” a chi fino ad ora ha dato lezioni di “non fare”.

TI ASPETTIAMO.

 

180 comments on “Aderenti in Rete

  1. Ricordo agli Aderenti che nella Scheda “Informazioni Aderente” di AIR, che andrete a compilare, è prevista la possibilità di caricare il proprio Logo, 5 Fotografie rappresentative dei Prodotti/Servizi oltre ad 1 File PDF, che può essere un Catalogo o una Presentazione Aziendale.

    Queste informazioni potranno essere modificate -solo dall’Aderente titolare dell’Account- in qualunque momento e rappresentano un’importante supporto multimediale alla vostra Comunicazione: sfruttatele! ;)

    Colgo poi l’occasione per ringraziare doverosamente gli Aderenti/colleghi di ICR che ci hanno aiutato, facendo da Tester durante lo sviluppo:Laura, Cinzia e Massimo (ultimo in elenco solo per la mai “nota galanteria”).

    Michael

    • leonardo Fraschetti scrive:

      Ciao a tutti, io mi sono iscritto ma non ho ricevuto nessuna pass. Come mai?

      • ICR scrive:

        Ciao Leonardo, probabilmente la persona che si occupa delle adesioni è in ferie. Pazienta un pochino e vedrai che arriveranno. Come saprai Icr si basa sul lavoro volontario di imprenditori che dedicano del tempo al movimento. Credo che il motivo del ritardo sia dovuto a questo. Nel frattempo benvenuto in Icr.

      • Leonardo Fraschetti scrive:

        Non c’è modo di creare una banca cosiddetta democratica che sia di tutti?

  2. marco cristiano scrive:

    grazie che esiste impresecheresistono

    • Abo scrive:

      Il bacio Mortale

      Friedrich Overbeck, Italia e Germania, 1828

      Il 2/07/2003 Martin Schultz Si lasciò andare a sproloqui improbabili e sprezzanti verso il Belpaese.
      Essendo il patriottismo virtù che mi fu da sempre negata, non saprei quale reazione avrei riservato a quel individuo a fronte di tali nefandezze.
      Poiché la bocca parla per quello che abbonda nel cuore e un frutto cattivo non può provenire da un albero buono, percorsi la memoria di Auschwithz, vidi e rivedi la vita è bella e il bambino con il pigiama a righe, acquisì nozioni su conflitti e distruzioni, seppi del leader italiano che fece uccidere il suo genero per compiacere i tedeschi, infine lo statista che ama talmente la Germania che ne preferiva due.
      Ora lo scenario è mutato, la guerra è economica, l’arma è lo spread e la divisa è l’euro, e gli Italiani indotti al suicidio sono assai numerosi.
      E se non fosse mai esistita nemmeno una di Germania? ne divisa ne in divisa; Sicuramente non avremo potuto ammirare l’arte di Albert durer, ne udire la melodia di Ludwig Van Beethoven ma nemmeno utilizzare i mezzi di Daimler – Benz.
      Insomma, per aver un mondo migliore bisognava compiere qualche rinuncia.

      Ahmed Abo Hatab , Biandronno (VA)

    • Andrea scrive:

      Ciao Marco,
      Mi chiamo Andrea, anch’io faccio parte di ICR e concordo con la tua idea.
      Con la presente volevo parlarti di un nuovo Network che spazia nel settore del benessere (ovvero l’unico settore in crescita), e per quanto mi riguarda in Germania è conosciuto ancora meno che in Italia.
      E’ finanziato da colossi Mondiali come Microsoft ed Ash Capital, ed ha creato dei prodotti staordinari unici al mondo!!! Hanno una nuova tecnologia brevettata, sono totalmente naturali garantiti e certificati, ma la cosa straordinaria è il fatto che siamo nella fase iniziale…
      Penso che per tutti la cosa piu’ importante sia la nostra salute, purtroppo le malattie sono incrementate negli ultimi anni, e buona causa è la cattiva alimentazione, penso che al di fuori del business sia fondamentale prevenire e integrare con prodotti eccezionali come questi.
      Io e la mia famiglia possiamo garantire che, in poco meno di un anno, abbiamo beneficiato sia in salute, sia nell’ambito dei piani compensi; E’ una grande opportunità che mi stà offrendo veramente ottime soddisfazioni e buone prospettive per il futuro, penso che possa essere interessante anche per te…
      Per approfondire l’argomento il mio indirizzo mail è:
      dottandrearuffini@gmail.com

  3. alessia scrive:

    Comunico a tutti gli aderenti di ICR che ho iscritto la mia attività nella piattaforma AIR, troverete alcune promozioni inserite anche nel forum e, comunque per qualsiasi richiesta- preventivo – offerta anche di prodotti “speciali” contattatemi all’indirizzo mail: info@ferramentagalanti.it o se preferite al numero telefonico 02/3564766

  4. alessia scrive:

    All’interno del forum di Air troverete nella sezione “opportunità di lavoro” un ulteriore promozione relativa al nastro da imballaggio.

  5. alessia scrive:

    Buongiorno a tutti,
    Chiedo per favore l’aiuto dei tecnici: questa mattina non riesco più ad accedere alla piattaforma AIR, continua a uscire il messaggio “impossibile il collegamento con softmanager.esox”.
    C’è qualcuno che mi può aiutare per favore?
    Grazie

  6. alessia scrive:

    L’inserimento immagini all’interno di “opportunità di lavoro” non si riesce ( i miei file sono in formato jpg), c’è qualche manovra particolare che si deve fare?
    Attendo istruzioni in merito al numero 02.3564766 o tramite mail info@ferramentagalanti.it.
    Grazie

  7. alessia scrive:

    In assortimento abbiamo anche una gamma completa di utensili ad aria compressa della linea Luna ( made in Svezia) con un buon rapporto qualità- prezzo.
    Tutti i dati li troverete sia sul nostro sito http://www.ferramentagalanti.it , sia all’interno del forum di Air.

  8. alessia scrive:

    Vi comunico che entro il 12 Febbraio 2011, i maniglioni antipanico NON MARCATI CE vanno sostituiti, perchè il decreto del ministero dell’Interno del 3/11/2004 (art.5) comunica che sono ufficialmente e definitivamente fuori norma tali maniglioni.
    Per maggiori chiarimenti potrete consultare l’area Icr Informa dove è pubblicato l’estratto del decreto e, all’interno di Air troverete nella sezione “Scambio di lavoro” un post riassuntivo dei costi dei ricambi e, anche preventivi per i maniglioni completi

    • raga se dovete cambiare i maniglioni è inutile andare a cercare di qua e di là.. scegliete i LOCHER .. sono i migliori rapporto qualità prezzo, vi faccio solo un piccolo esempio, se prendete un cisa per anta principale per porta rei dovete comperare: maniglioni poi a parte la barra e se vi serve a pare ancora la maniglia con serratura e chiavi, un Locher tutto compreso costa (parlando di prezzi di listino) €.23.00 in meno del solo maniglione cisa e vi posso assicurare da montatore che magari sono più difficoltosi da montare ma la qualità è migliore, qualità intesa non solo come meccanica di funzionamento ma anche come resistenza nel tempo … non vi dò il mio numero perchè sennò sembra che lo dico per farmi pubblicità :P
      andate dove volete e prendetevi i locher .. il prezzo di listino è €.110.00+ iva e fatevelo montare a questo prezzo con mano d’opera gratuita perchè un buon prezzo di mercato adesso è questo.. se vi chiedono di più tirate il prezzo o cambiate fornitore ^^
      ciao a tutti :P
      p.s.
      ovviamente i maniglioni per uscite di sicurezza costano meno .. un’ ultima cosa.. qualche furbone vi proporrà i padilla .. costano quasi uguali ma sono una schifezza tremenda, rischiate di doverli buttare dopo pochi anni ..per non parlare delle porte rei della padilla .. le trovo da buttare già dopo 3 anni di vita e questo (anche se le porte rei nessuno le fà bene) è incredibile !!

  9. beppe orefice scrive:

    vorrei sottopporre alla Vs. attenzione questo articoletto sul mio blog; soprattutto a chi come me si occupa di software, servizi internet e comunicazione:

    Forum della Comunicazione Italiana: Chi non comunica scompare. Alle volte è meglio rimaner zitti.

    http://www.peppeorefice.it/?p=29

  10. scrivo qui perchè su a.i.r. vedo poca affluenza
    rivolto a chi fà antincendio
    ho trovato il canale per poter comperare direttamente dal produttore la polvere per gli estintori, parlo di quella buona.. quella tedesca.
    prenderei la 40% map
    l’ordine minimo sono 26 tonnellate ( che botta!! ):P:P
    qualcuno si vuole associare per comperare un carico?
    ce la mandano in sacchi da 25kg. su bancali da 1 ton
    fatemi sapere
    teo
    347.2351.939
    mere1970@alice.it

  11. alessia scrive:

    Desidero segnalare che cìè un malfunzionamento all’interno del forum di Air, si è impossibilitati ad accedere alla sezione per fare nuovi post. Il messaggio di errore che compare è quello che ho copiato qui sotto.

    Forum Error
    Startup Error: Unable to connect to the Database. Exception Message: Si è verificato un errore di rete o specifico dell’istanza mentre si cercava di stabilire una connessione con il server SQL. Il server non è stato trovato o non è accessibile. Verificare che il nome dell’istanza sia corretto e che il server SQL sia configurato in modo da consentire connessioni remote. (provider: Provider Named Pipes, error: 40 – Impossibile aprire una connessione a SQL Server) (2)

    Please contact the administrator if this message persists

  12. marco Schiona scrive:

    Buon giorno a TUTTI!!! Mi sono iscritto con una RABBIA verso il tutto ciò che è Stato e NON FUNZIONA,che forsenon riesco neppure a fare trasparire “quanto” lo sia. OGGI 11gennaio 2012, con voi nonmi sento più come un Don Chichotte contro i mulini a vento. GRAZIE AUN CARO SALUTO A TUTTI!!!!!!

  13. felice scrive:

    Questa e’ una bella iniziativa che ci unisce e ci puo’ dare la possibilita’ di creare una rete per sviluppare opportunita’ di lavoro con un consistente potere contrattuale.

  14. luca peotta scrive:

    L’indipendenza …. Leonardo Facco

  15. laura scrive:

    Buongiorno a tutti mi chiamo Laura, anche io come Marco Schiona mi sono iscritta per la rabbia. . . . no, forse non per rabbia, per disperazione, fare l’imprenditrice è sempre stato un lavoro duro, ma questi ultimi anni, è diventata quasi impossibile, mi sento come un’acrobata che deve fare le sue esibizioni e i suoi salti mortali, senza rete!!!! Io sono sempre stata molto fiduciosa e ottimista, ma oggi sento che da sola non ce la posso fare, che dite, tutti insieme ci si dà una mano?

    Buon lavoro a tutti!

    Laura

  16. LOUIS scrive:

    E’ necessario che movimenti come I.C.R. si diffondano anche al Sud, anche se ritengo personalmente che per certi versi gli interessi dei produttori del Nord siano a volte conflittuali nei confronti della piccola distribuzione, soprattutto quella del Sud.

    • luca peotta scrive:

      Ciao Louis,
      al sud siamo presenti … e sono daccordo con te:basta dire che il sud che lavora e’ la mamma di tutti i mali!!!Dai una mano anche tu a diffondere ICR … siamo presenti in Campania ,Lazio,Molise,Sicilia,….

    • Gianfranco scrive:

      Salve, vorrei poter collabprare con la Vostra organizzazione e contribuire alla diffusione in Puglia per far aderire tanti imprenditori che sono tartassati fino allo stremo.

      • luca peotta scrive:

        Eccomi qua … certo disponibilissimo ad accettare il tuo impegno per ICR,la nostra organizzazione è anche la tua…Lascio il mio cell 335 6982096.

  17. Rita Mura scrive:

    una domanda pera Luca Peotta , salve vedo che lei e’ un punto di riferimento per chi ha problemi col fisco e specialmente con equitalia ,come ho già scritto io ho il conto corrente (vuoto ) ma pignorato sempre per aver pagato una rata con un giorno di ritardo ( tutte le altre sono pagate puntualmente ) mi stò arrendendo perchè vedo che non li ferma nulla c’è un contenzioso ( ricorso alla commissione tributaria -richiesta di sospensione – richiesta di sospensione con urgenza ) ma loro vanno avanti imperterriti e venerdi mi hanno pignorato il conto non abbiamo i soldi per fare gasolio per andare a lavoro , ho sentito dire che in situazioni simili qualcuno si è rivolto alla procura della republica ma io non sò come muovermi può darmi qualche consiglio . la ringrazio anticipatamente

    • Rita, mi sambra che pagando una rata in ritardo purtroppo si perde il diritto alla rateizzazione e si deve pagare tutto subito. Ma spero di sbagliarmi.

      • Rita Mura scrive:

        abbiamo impugnato la cartella e quindi rientriamo nel decreto monti ma la responsabile dell’agenzia delle entrate di Sassari non si prende la responsabilita’ di applicarlo per paura di sbagliare e rimetterci di tasca ……….pensa che intanto un’impresa è nella m….da a rischio di chiusura ….senza un centesimo ….tra poco nenche per mangiare ….

      • laura milletari scrive:

        le rate sono tre !!

    • luca peotta scrive:

      Rita … le rispondo in privato via mail!il suo indirizzo lo conosco!

      • laura milletari scrive:

        ciao luca x equitalia ho delle novità prima di comunicare a tutti voglio parlare con te telefonami dalle 10 in poi 3427530369 non voglio illudere nessuno ma ho ricevuto delle telefonate un po da tutte le parti del nord……………………………………………..ciao laura

  18. LOUIS scrive:

    Rimaniamo in attesa delle novità ipotizzate da Laura Milletari.

  19. Ahmed Abo Hatab scrive:

    Lettera aperta la verduraio
    Guardando un programma televisivo a cura del giornalista più illustre ed eminente della RAI, rimasi impietrito da un servizio che documentava la vendita al mercato di un mazzo di sedano dall’aspetto fresco ed invitante, alla modica cifra di € 1, senza l’emissione dello scontrino fiscale.
    Feci subito buon uso di quindici anni di istruzione scolastica e 30 di imprenditoria, per concludere che il ricavo, al netto della materia prima e del costo della gestione è di circa 35 centesimi. Pertanto se il misfatto venisse reiterato per venti volte al giorno, e trenta giorni al mese, il venditore conseguirebbe € 210 mensili, non contabilizzati né tassati.
    Evidentemente nemmeno i più disperati, fra disoccupati e cassa integrati, svolgerebbero questo compito in condizioni atmosferiche proibitive, per una remunerazione così miserabile e senza garanzie sociali alcune.
    Quel soggetto, se non avesse svolto questa attività onesta, umile e mal retribuita, probabilmente avrebbe ingrossato quella fitta cortina di malfattori, costando alla collettività, nella migliore delle ipotesi, € 400 giornalieri in galera.
    Evidentemente Vi è un potere politico, concorde con quello mediatico, entrambi mirano a plagiare le ns. opinioni e dirottare la ns. attenzione, ben lontano da dove si annida il malgoverno e dilaga il vero spreco di denaro pubblico.
    Mentre barbieri e acconciatori che si occupano delle chiome dei ns. onorevoli e senatori percepiscono € 20.000 mensili, il ns. verduraio senza senso civico sarebbe colui che mette le mani in tasca degli italiani.
    Il costo di una sola opera pubblica, inutile ed incompiuta è nettamente superiore alle tasse evase vendendo in nero le verdi piante ombrellifere, vita natural durante.
    Caro Sig. verduraio, poiché i momenti più oscuri della notte sono quelli prossimi all’alba, ben presto traspariranno le avvisaglie del sole nascente, e saranno ben delineati i connotati dei veri parassiti. Coloro che si sono cuciti addosso una veste istituzionale per percepire lauti compensi e criminalizzare il suo ruolo .
    Allora tutti i ns. concittadini comprenderanno che il suo impegno funge da ammortizzatore indispensabile nel sorreggere l’economia, evitando che essa crolli con conseguenti fenomeni di fame e di guerra civile. In quel momento le chiederanno le dovute scuse.
    Nel frattempo voglia accettare le mie.
    Immobiliare Forever
    Ahmed Abo Hatab

    • paolo landi scrive:

      concordo pienamente ….. scrivi anche mettendo quella giusta ironia che e’ tipica e qualitativa necessaria per la nostra sopravvivenza

      saluti
      paolo

  20. marco scrive:

    Vi prego entrate in politica! siete l’unica vera alternativa a questa classe politica degradata.
    Vi consiglio di allargare la cerchia anche a chi non possiede un’azienda, ma è un lavoratore dipendente o altro. I vostri ideali sono condivisi da gran parte degli italiani, non solo dai lavoratori autonomi.

    Non so se è un commento fuori luogo ma sono un vostro sostenitore ( studente ) e non riuscivo a trovare un’ alternativa per dimostrarvi il mio sostegno.

    • ICR scrive:

      Caro Marco, Icr è da sempre aperta a tutti, grazie x il sostegno, lo faremo privilegiando la meritocrazia nella politica. Noi siamo imprenditori e non siamo all’altezza del compito ma ci muoveremo al fine di poter scegliere democraticamente i nostri rappresentanti, nostri inteso come italiani, per far questo occorre l’aiuto di tutti, a partire da voi che siete il futuro del paese. Ancora grazie

      • paolo landi scrive:

        caro marco, studente, grazie moltissimo concordo pienamente con te, avresti dovuto essere in manifestazione per renderti conto veramente chi sono gli imprenditori italiani, mal disegnati e additati da questo sistema che mi auguro possa crollare il prima possibile.

        cmq caro marco abbiamo bisogno anche ti e dei tuoi coetani, sono sempre stati il braccio sostanziale, delle risoluzioni/cambiamenti che sono avvenuti nella storia.

        porta i tuoi amici da noi gli insegneremo come fare impresa in italia, saremo tutti disponibili a farci affiancare da voi , per farvi veramente capire il disagio che stiamo vivendo in questi ultimi anni.

        noi capiremmo molto piu’ voi e voi capirete di piu’ i vostri papa’.

        insieme potremmo ricostruire questa nostra nostra nostra italia, togliere il potere ai burocrati, al sistema finanziario a questi politici che per nostra ingenuita’ gli abbiamo le nostre ricchezze, nella speranza che le avrebbero fatte fruttare.

        uniti per la felicita’ comune

        paolo landi
        sempre a disposizione 24su24
        bologna 348 9010703

  21. carlo orsini scrive:

    la guardia di finanza ha accertato un evasione fiscale da parte di unicredit e monte dei paschi per operazioni estere di cifre intorno al 1.000.000 di euro,hanno concordato con l’agenzia delle entrate una cifra intorno al 40% della somma dovuta,perchè a noi non è possibile,dove è andato a finire il condono fiscale per le cartelle equitalia?carlo

  22. LOUIS scrive:

    IL SISTEMA DELLE SANZIONI, CIOE’ IL SOVRAPPREZZO CHE IL CONTRIBUENTE DEVE ACCOLLARSI PER NON AVER PAGATO IN TEMPO UNA TASSA (CA. IL 30%), E’ FEROCEMENTE INIQUO: SE NON PUOI PAGARE 1000 EURO, TANTO MENO POTRAI PAGARNE 1300. RIMANGO SEMPRE MERAVIGLIATO DALL’INDIFFERENZA DEI PIU’ VERSO QUESTA PRATICA “TERRORISTICA”, CHE VIENE PACIFICAMENTE ACCETTATA COME UN FATTO NORMALE E NATURALE.

  23. LOUIS scrive:

    La Guardia di Finanza, cioè un corpo militare destinato agli accertamenti fiscali, esiste solo in Italia. In tutte le altre nazioni questi compiti sono svolti da funzionari in borghese, non da uomini armati di pistola.

    • massimo scrive:

      Il problema non e’ la GdF : SONO LE ISTRUZIONI CHE HANNO RICEVUTO , PERCHE’ UNA COSA SONO LE VERIFICHE FISCALI NEI CONFRONTI DI aZIENDE COMMLI E PUBBLICI ESERCIZI
      altra cosa sono le piccoleAziende che producono , che esportano e che oggi faticano moltissimo fra terzisti , fornitori e Banche
      Si dovrebero trovare meccanismi di controllo efficaci ma non punitivi m p

  24. Fabrizio scrive:

    L’evasione è agli alti vertici delle grandi aziende, delle banche, delle società petrolifere, e di tutto il contorno politico che viene ampiamente foraggiato da questi soggetti. E’ quasi impossibile smuovere questi macigni che ci sovrastano: mentre loro (governanti) cercano di fare pulizia della polvere (i piccoli evasori) non spostano le loro masse piene di immondizia. Sarà perchè ci vivono dentro?

  25. filetici mario scrive:

    salve una ifo ho appena rifatto l’iscrizione per la pass. me la mandate voi ? per accedere al forum e ad air ? grazie

  26. DR ANIELLO CATERINO scrive:

    IL MOVIMENTO IMPRESE DIPENDENTI E’ CON VOI ! IL PRES NAZIONALE DR ANIELLO CATERINO

  27. Roberto Bailetti scrive:

    Buongiorno . Sono un piccolo imprenditore della zona di Pesaro vi ho conosciuti pochi giorni fa , e vi posso dire per quel poco che so di voi, che in questo periodo c’è proprio bisogno di una associazione che ci sostenga in un percorso così duro dove siamo circondati solo da sciacalli. Vi chido gentilmente come posso fare per conoscervi meglio. Buona Gionata

    • ANTONELLA LATTUADA scrive:

      CARO ROBERTO, PER CONOSCERCI MEGLIO LEGGI IL NOSTRO BLOG, PARTECIPA ALLE NOSTRE INIZIATIVE, PROPONI ANCHE TU ARGOMENTI ED AZIONI E……….SEGUICI CONCRETAMENTE.
      VEDI, CARO ROBERTO,……. CHI ADERISCE AI VARI MOVIMENTI (PER POI PONTIFICARE DA DIETRO UNA TASTIERA) SENZA ALIMENTARE PERSONALMENTE CON AZIONI CONCRETE LA SUA APPARTENENZA AL MOVIMENTO (DI QUALUNQUE GENERE) RISULTA ALLA FINE, ESSERE INUTILE AL MOVIMENTO ED ANCHE A SE STESSO.
      DIVAGAZIONI A PARTE :-) :-) DEVO DIRE CHE IL TUO INTERESSE PER ICR E’ SEGNO CHE IN UN MODO O NELL’ALTRO ABBIAMO CATTURATO LA TUA ATTENZIONE (E QUESTO E’ BELLO :-)…) QUINDI CONTINUA (SE LO RITIENI OPPORTUNO) AD ESSERE “ATTENTO ED ATTIVO” E CONDIVIDI CON NOI IL NOSTRO PERCORSO DI AGGREGAZIONE E CONDIVISIONE DELL’AZIONE DI ICR, MAGARI, AGGREGANDO E DIFFONDENDO LA NOSTRA ESISTENZA. FARE MASSA CRITICA E’ FONDAMENTALE PER OTTENERE ASCOLTO E RISULTATI.

      UN CARO SALUTO
      ANTONELLA LATTUADA

  28. Riccardo scrive:

    Buongiorno a tutti, sono un piccolo imprenditore, e sarei interessato a valutare la “migrazione in Svizzera, chi mi può aiutare?
    Grazie

  29. Eleonora scrive:

    Buongiorno a tutti…. mi sono appena iscritta anch’io… forse perchè veramente non so dove sbattere il naso! La mia attività commerciale è molto particolare perchè lavoro con il Servizio Ssanitario Regionale del FVG per l’erogazione di prodotti senza glutine (per celiaci)…. non riesco a capire dove sto sbagliando nel gestire da 4anni questa attività… oltre le tasse classiche io alla Regione devo regalare il 10% del mio fatturato (compreso iva)… mi porta via un sacco di soldi ma non so come coprire il buco! C’è tra voi qlche consulente? Grazie.Eleonora

  30. portate pazienza o programmatori di Esox…..
    non riesco a loggarmi in nessun modo in A.I.R.; mentre nel forum non ho problemi.
    Potreste aiutarmi? grazie
    rigeneriamo@rigeneriamo.it

  31. taddeo scrive:

    Sono Taddeo,vorrei ringraziare tanto Alessia e Verena per avermi dato indicazioni su eventuali
    possibilità di lavoro nel mio settore.
    Se volete descrivermi il vostro,se spedite anche
    la vs merce,se avete un sito,cerco di ricambiare.
    Grazie ancora a voi e a ICR

  32. quadrino aldo scrive:

    Un saluto a tutti, mi sono appena iscritto, non ho ancora capito bene come funziona il tutto, ma mi sento non più “solo”.
    buona giornata a tutti

  33. il piccolo principe scrive:

    Gentili amici di ICR,
    vi lancio una richiesta di collaborazione. Sto cercando dei trasportatori, o quanto meno un camion per trasporti con
    carichi sostanziosi, per effettuare una fiera di antiquariato a Parma. Mi sono decisa adesso a partecipare, nonostante lo stand è riservato alla mia impresa da un po’ di mesi, e partecipo ad essa da 21 anni. Qualcuno può collaborare e soddisfare la mia richiesta in fretta visto che il carico per la mostra andrebbe effettuato il 26 mattina?
    Se voleste contattarmi, questa è la mia e-mail: milly.occhiuto@tiscali.it
    A presto.
    Milly

    • il piccolo principe scrive:

      Scusatemi, non ho precisato un camion con due uomini per il carico e lo scarico, da effettuare a Piacenza per Parma e così al ritorno, quando finirà la mostra, intorno all’otto di ottobre.
      Cari saluti.
      Milly

      • il piccolo principe scrive:

        Attendo Vostre notizie anche sul blog presto, altrimenti sarò costretta ad organizzarmi diversamente. Grazie e a presto.
        Milly

      • luca peotta scrive:

        Piccolo principe … mandami una mail che ti giro tutti gli autotrasporti iscritti ad ICR,non posso pubblicarli qui … info@unireforn.it

      • alessia scrive:

        Sig.ra Milly, c’è Tina che vorrebbe contattarla telefonicamente per la Sua richiesta….. potrebbe mettere un recapito telefonico dove contattarla?

  34. il piccolo principe scrive:

    Cara Alessia,
    posso darti il tu? Il mio numero telefonico è il seguente: 349-7753716. Grazie e a presto.
    Milly

  35. tina scrive:

    Ciao Alessia
    sei veramente impagabile!
    Grazie
    Tina

  36. il piccolo principe scrive:

    Grazie Alessia,
    mi ha chiamata la signora Tina, e le ho spiegato tutto.
    So che le hai detto tu della mia richiesta di impresa operante
    nei trasporti. Grazie e spero di ricambiare.
    Con simpatia, cari saluti.
    Milly

    • alessia scrive:

      Mi fa piacere che FINALMENTE domanda e offerta in AIR si sono incrociate!
      Nessun Grazie, anzi spero che questa collaborazione faccia “da apri pista ” ad altre postate sul blog.
      Dobbiamo capire che postando nella sezione Aiuto in Rete (air) le nostre richieste , non in sezioni che non c’entrano niente, qualcosina si può ottenere.
      Buona giornata

      • il piccolo principe scrive:

        Alessia ho visto il tuo sito e sperando che la mia Impresa possa avere vita lunga riuscendo a superare le difficoltà oggettive, noi avremmo bisogno di te per rifornirci di vario materiale (nastro per carta, carta a bolle di plastica ecc. ecc.), inoltre potremmo rivolgerci a Carraro di Padova per il necessario per il computer, alla signora A. Lattuada per lucidature ottone, bronzo e per esecuzioni di design ecc. ecc. e tanti altri. Cerchiamo di fare ripartire l’economia almeno tra di noi, seppure inizialmente in piccolo, ma dopo chissà, tanti piccoli tutti insieme o da cosa nasce cosa, basterebbe che pochi di noi avessero grandi clienti per far ripartire le imprese magari non a 360 gradi, ma se fossero anche 180 gradi, mi sembrerebbe già un buon risultato.Potrebbe la signora Laura di Cremona evidenziare il Suo sito? Grazie ancora a te e a Luca Peotta che si è prodigato per questa richiesta. In bocca al lupo a tutte le Imprese di ICR e in generale, e ovviamente che…………………CREPI.
        Milly

  37. laura scrive:

    Mah, allora funziona? può funzionare anche per la mia azienda? . . . quasi che ci provo anche io. . . . . sono Laura, sono iscritta a Imprese Che Resistono da un pò, leggo ogni giorno qualcosa ma non ho mai pensato davvero che potesse essere un aiuto effettivo per trovare lavoro, la mia è un’officina metalmeccanica di lavorazioni di precisione, fresatura, tornitura, foratura e rettifica di particolari a disegno, in particolare, in questo momento avrei la necessità di trovare lavoro per la rettifica VIOTTO Mod. RVVV2 CNC500 che è spesso ferma, trattasi di rettifica a mole contrapposte per la rettifica in piano di anelli, distanziali, rondelle ecc. , la particolarità di questa macchina è quella di rettificare contemporaneamente i due lati del pezzo e di farlo in pochissimo tempo, con una produttività elevata che ha raggiunto, negli anni d’oro in cui lavorava anche su 3 turni di 20.000 pezzi/giorno.
    Se qualcuno della zona (ci troviamo in provincia di Cremona) fosse interessato a proporre lavori per questa macchina, o anche di tornitura e fresatura, può contattarmi, sotto trovate il nostro sito, con tutti i nostri riferimenti.
    Ringrazio ICR per questa opportunità e nell’attesa di ricevere contatti, saluto tutti.
    Ciao
    Laura

  38. I grandi manager delle compagnie italiane quotate in Borsa non hanno conosciuto nessun tipo di crisi lo scorso anno. Nonostante l’indice di Piazza Affari sia calato del 25% nel 2011, Gianni Dragoni su “Il Sole 24 Ore” del 19 settembre evidenzia come le retribuzioni degli Ad o presidenti della società sia cresciuta in media di mezzo milione di euro in un solo anno. Nel 2010 i primi 100 superdirigenti del nostro paese avevano guadagnato 3 milioni di euro lordi l’anno, mentre nel 2011 la media si è assestata a più di 3,5. L’ammontare complessiva delle retribuzioni si aggira sui 353 milioni di euro. Il manager più pagato in Italia è Marco Tronchetti Provera. Il presidente del gruppo Pirelli è riuscito a guadagnare, tra stipendio, bonus ed altri premi, oltre 23 milioni di euro l’anno scorso, arrivando così ad una retribuzione mensile di quasi un milione di euro netto al mese. Nell’articolo del Sole 24 Ore Dragoni evidenzia come, nonostante le nuove direttive della Consob, ricostruire l’esatto ammontare degli stipendi dei super dirigenti sia piuttosto difficile, visto che la trasparenza non pare caratterizzare le società italiane, almeno sotto questo aspetto.

    Gli stipendi dei super dirigenti sono inflazionati dai vari bonus oppure dalle liquidazioni ricevute per fine mandato. Ecco perché dietro Tronchetti Provera c’è Cesare Geronzi, che ha guadagnato più di 17 milioni di euro grazie alla super liquidazione ottenuta dalle Generali. Allo stesso modo l’ex Ad del gruppo Fonsai, Fausto Marchionni, ha portato a casa più di 12 milioni di euro nonostante le voragini di bilancio della società che ha lasciato l’anno scorso. Il manager pubblico più pagato è il Ceo di Eni Paolo Scaroni, con poco più di 5 milioni di euro, mentre Sergio Marchionne è solo sedicesimo con 4,8 milioni di euro. L’Ad di Fiat ha però appena conseguito un premio di azioni gratuite del gruppo Fiat del valore di 50 milioni di euro. A dominare la classifica sono comunque gli uomini della Pirelli, il cui comitato per le remunerazioni è composto da Carlo Acutis (presidente), Anna Maria Artoni, Pietro Guindani, Luigi Roth. Il gruppo ha chiuso il 2011 con un aumento dell’utile netto consolidato da 22 a 442 milioni. Oltre a Tronchetti, che ha visto lo stipendio balzare dai 6,62 milioni del 2010 a 22,96 milioni, ce ne sono altri due nei primi dieci: quinto è il direttore generale Francesco Gori, con 10,5 milioni di compensi, ottavo l’avvocato Francesco Chiappetta, segretario generale della Pirelli, con 6,85 milioni. Venti manager hanno guadagnato più di quattro milioni di euro a testa, ottanta oltre due, mentre il totale dei dirigenti italiani che ha superato il milione di euro si attesta a centosettantadue. La più pagata tra le donne è Giulia Ligresti, trentacinquesima con 3 milioni di euro guadagnati nel 2011.

    ………………. IO DA DOMANI VADO A VIVERE DA TRONCHETTI PROVERA………..OLE’……..:-)
    A.L.

    • giòTorino scrive:

      …………parte della mia famiglia, ci vive davvero a casa di uno di questi….. come schiavi, però ! Villa super lusso con piscina nella collina torinese, 2 abitanti, 11 persone a servizio………e scusate se è poco !

  39. Tina scrive:

    Però!
    E pensare che mi sono alzata alle 5.30 stamattina, dopo aver portato Luca a scuola mi sono messa al computer in ufficio con la speranza di
    trovare un pò di lavoro….e per fortuna Alessia!
    per poi alle 11.30 andare in un centro sportivo gestito da una mia ex dipendente a darle una
    mano come cuoca in cicina, fino alle 16.30….. e mio marito e i miei figli in giro con il camion dalle 4.00 di stamani (oggi per fortuna c’era da fare!)
    e forse abbiamo guadagnato 500 euro!
    e mò li raggiungiamo questi!
    Antonella vengo anch’io!
    Tina

    • alessia scrive:

      Mi sono seduta ora per fare un po’ di caricamento prodotti sul mio sito dopo che ho finito di trottare come un mulo a mettere a posto la merce, pulito vetri, smontato la vetrina per rifarla e visto che c’era poco movimento il mio nervoso l’ho scaricato sugli scaffali pulendoli energicamente!
      Rimandato a domani mattina la “caccia all’incasso”: per sperare ( e mentre scrivo faccio gli scongiuri!) di recuperare crediti x fine mese e per sistemare alcuni arretrati, comincio ad inviare il “memorandum ” ai miei clienti che devono pagarmi le fatture.( x la serie 1+1 deve fare 2 e non 1.5!).

      Spulcio il blog e vedo con piacere la pagina Aderenti in Rete bella viva con parecchi commenti e vado a leggere il post di Antonella sugli stipendi dei manager…… ( non dico quello che mi è uscito dalla bocca sennò passo sempre per quella sboccata!!!!)….. mi sono detta: porca vacca ( e chiedo scusa alla vacca!) se a Torino non siamo più di 2000 persone siamo veramente dei pirla!!! a quel punto Michele ha ragione, la classe politica che abbiamo ce la “meritiamo”.
      Quindi…visto che Antonella, Tina si vogliono trasferire da Tronchetti Provera…. VENGO ANCH’IO però con una bella ruspa!!!! Mi volete lo stesso?

      Sentite almeno dopo una giornata di m…a un risultato positivo l’abbiamo: siamo riusciti a mettere in rete la richiesta di Milly con quella di Tina, è una microgoccia nel mare però….. x la miseria non potranno sempre e comunque calci nel sedere sempre per noi!!!

      Buona serata
      Alessia

  40. VERENA scrive:

    Cari amici anch’io avrei una richiesta,anche se piccola,dovrei rifare i biglietti da visita del mio locale e vorrei sapere se tra gli aderenti c’è una tipografia a cui rivolgermi…conteamico@alice.it

    GRAZIE VERENA

  41. VERENA scrive:

    L’indirizzo di posta elettronica è solo conteamico@alice.it

  42. Maurizio Anselmi scrive:

    Buongiorno Verena,
    io li acquisto da questo sito:www.vistaprint.it

    Costano pochissimo e si può gestire in autonomia la grafica. Se vuoi ti faccio chiamare lunedì da Michael per farti avere delle dritte.

    Poca spesa molta resa.

    Un caro saluto,
    Maurizio

    • VERENA scrive:

      Grazie Maurizio per il gradito aiuto,ho visionato ed è interessante…
      Buona Giornata
      VERENA

      • alessia scrive:

        Ciao Verena, ti è arrivata la mail con gli indirizzi degli aderenti ICR tipografie?

      • VERENA scrive:

        Grazie Alessia mi è arrivata,ma a questo punto credo che tu non abbia ricevuto la mia di risposta,è un po di volte che i messaggi inviati al tuo server mi tornano indietro….
        come va?
        qui da me oggi c’è una depressione immensa,pensa che alle 15,30 da questa mattina alle 08,00,sono entrate nel mio bar 6 persone per un incasso di € 11,50….
        Sto valutando l’eventualità di chiudere una parte di attività,quella delle colazioni,ormai non c’è quasi più richiesta,e sono mesi che stiamo lavorando in perdita… esempio : facciamo circa 25 brioche al giorno,prezzo di acquisto € 0,56 prezzo vendita € 1,00, una persona che sta in attività, la luce per cuocerle,la sera brioche rimaste dalle 6/8, offri un servizio Bar,ma in tempi di crisi non puoi permetterti di lavorare in perdita,mi spiace infinitamente farlo,ma credo che sia l’unica alternativa rimasta…..questo mese la bolletta della luce ha ha superato la spesa dell’affitto, il mio locale è piccolino mq 41 pago € 755,00 di affitto e mi è arrivato € 795,00 di luce mensile, MA QUANTO CAVOLO CI COSTA QUESTA ENERGIA ELETTRICA ?????
        Ieri è venuto a pranzo Pino Scalenghe con la famiglia,e mi ha contattata anche Giò di Torino per un evento, quando lavoro con voi di ICR ho una soddisfazione in più,la CONSTATAZIONE CHE LA RETE FRA DI NOI PUO’ FUNZIONARE; E SOPRATUTTO,perchè abbiamo un rapporto umano che si consolida ogni giorno di più,UNITI perchè crediamo in una giusta causa….
        UN ABBRACCIO A PRESTO
        Verena

      • alessia scrive:

        Cara Verena, la mail non è arrivata… depressione per depressione: sabato mattina ( al pomeriggio sono chiusa) ho incassato euro 5.60 ( che manco ci pago la corrente)… oggi c’è il “deserto dei tartari”: manco una persona nè tantomeno richieste di aziende, fine mese è sabato speriamo di fare qualche cosa.
        Nel frattempo che mi deprimo ( depressione costruttiva) mi sono messa a spulciare gli indirizzi delle cantine vinicole della Lombardia, in quanto da indagini fatte, le cantine utilizzano il servizio di e commerce fornito da alcuni ferramenta che sono in rete da prima di me. Mi sono scaricata l’elenco è in 1 oretta mi sono messa a spedire 50 mail, porca miseria qualcosa si caverà?

        La corrente elettrica…. ti chiedi quanto ci costa: beh, ti posso dire per peripezie che ho avuto con il precedente gestore ( non ti dico il nome… ma un indizio: quando fa gli spot pubblicitari dice che ha “l’energia sensibile!) per casini con i conguagli ho scoperto che il puro costo dell’energia è bassissimo sono tutte le accise,quote fisse , oneri dispacciamento e menate varie che alzano il prezzo.
        I miei costi di energia non sono equiparabili ai tuoi: in 2 mesi consumo 147 eur, però cambiando gestore riesco a risparmiare circa 20 euro al mese.
        Prova a farti una ricerca su internet su vari gestori magari trovi qualcosina di meglio, riesci ad abbassare i costi di energia.

        Passami la battuta: alla peggio sai che si fa? Prendiamo Fiorito lo mettiamo su un tandem fuori dal tuo locale e lo mettiamo a pedalare finchè non crea energia!!! Ovviamente a costo zero ! Al massimo 1 panino con 1 bicchiere di acqua!!!!

      • Di nulla Verena.

        Un caro saluto

    • VERENA scrive:

      … non è carino che lo dica io che sono cicciotta….Ma che panino e panino, ha tanta roba adosso che potrebbe creare energia di suo senza essere alimentato per almeno 6 mesi….

      SE NON SCHERZIAMO UN PO’ tra noi, E’ GIA’ GRIGIA DI SUO…. tanto non cambia, per ora i problemi rimangono….

  43. alessia scrive:

    Ciao Verena,
    Ti mando la mail con tutte le tipografie iscritte ad ICR.
    Alessia

  44. tina scrive:

    Ciao a Tutti
    vorrei continuare dalla serie….ho bisogno di un commercialista, Luca tempo fà me ne aveva indicato uno a Seveso mi pare… sono nella zona nord di Milano
    E’ possibile avere qualche nominativo?
    Grazie.
    Il mio indirizzo mail è gpa2003@libero.it
    Ciao Alessia, và benissimo con la ruspa!

  45. Ahmed Abo Hatab scrive:

    Non facciamo altro che piangere il nostri suicidati, aspettando inermi il nostro turno Tertium non datur O si entra in politica a piena regola con pieno potere, o fa la rivoluzione, pacifica o non che sia;
    È chiaro ?

  46. il piccolo principe scrive:

    Gentili amici di ICR,
    ho una richiesta da farVi. Sto cercando una frizione bimassa con volano o anche senza, da un rivenditore all’ingrosso o da un demolitore, o da chi ha canali privilegiati in questo settore, per una monovolume LANCIA PHEDRA , anche compatibile, perchè ho chiesto un preventivo e mi hanno chiesto solo per i pezzi una cifra folle. Ho già contattato cercando in Aderenti in rete il pezzo e mi hanno detto di chiamare lunedì per una risposta. Se qualcuno avesse accesso privilegiato in questo settore, se potesse contattarmi subito, via e-mail milly.occhiuto@tiscali.it o telefonare al cell. numero 349-7753716.
    Grazie!
    Milly

  47. il piccolo principe scrive:

    Grazie Mariapina per la tua telefonata, mi sto attivando grazie alle tue preziose informazioni per la frizione e per la mano d’opera farò riferimento alla tua officina, considerata la vicinanza!
    Ancora grazie! Cari saluti.
    Milly

  48. il piccolo principe scrive:

    Cara Verena,
    credo che le mie speranze che Fiorito-Batman possa diventare anoressico grazie a una buona dieta, a questo punto richiederebbero una pazienza a dir poco granitica…………Peccato avrei voluto portarlo a Cuneo come caso esemplare di anoressia che porta alla quasi totale inesistenza………….troppo presto per il 25 settembre!!!!!!!!!
    Cari saluti.
    Milly

    • alessia scrive:

      Milly,
      Come ho proposto a Verena per contrastare il “caro corrente” metteremmo Fiorito, bello pasciuto a pedalare su un tandem per creare corrente per l’attività di Verena…., sarebbe un bel caso di cura dimagrante molto drastica!
      Io per non passare sempre per la “drastica” gli volevo dare un panino, almeno un bicchiere di acqua e….. “correre e pedalare”!

  49. il piccolo principe scrive:

    Cara Alessia,
    io sono sul filone Verena e sarei estremamente drastica e mi sta bene “correre e pedalare, e che corsa e che pedalata vista la stazza”, per creare corrente per l’attività di Verena, ma niente panino e niente acqua, perchè comunque il mio augurio che diventi anoressico è molto sentito, sperando che così leggiadro possa volare per fantastici viaggi ………….magari verso l’Africa e così capirebbe cosa vuol dire vivere nella miseria più nera e del suo suw da 88.000,00 euro non saprebbe proprio cosa farsene!!!!!!!!! Chissà se la sua dolce Sissy lo raggiungerebbe…….ho seri dubbi. Quasi, quasi proverei un filino di pena per l’ex Batman.
    Alessia proviamo a scherzare un po’ su questo troglodita-maiale d’oro.Non è facile, ma proviamoci.
    Milly

  50. Aldo scrive:

    ciao a tutti,
    come ho detto, da qualche giorno, sono anch’io parte di questo fantastico gruppo di persone accomunate dai problemi che quelli che ci comandano ci hanno creato, io sono produttore, trasformatore e confezionatore, di olio extra vergine di oliva DOP colline pontine, e non, e dei derivati dalle olive, (olive in salamoia “GAETA” patè di olive e patè vegetali. cerco qualche agente di commercio inserito nel settore per proporre i miei prodotti a ristoranti, alimentari tradizionali ed organizzati, ce qualche iscritto con queste caratteristiche? lascio il sito per informazioni. http://www.frantoioquadrino.it.
    grazie
    Aldo

  51. grazia2012 scrive:

    Ciao a tutti,
    finalmente non mi sento più sola, ritrovo nei vs. post i miei stati d’animo, gli attimi di ottimismo, energia, ma anche i momenti di sconforto … settimana scorsa ho dovuto chiudere la mia attività, io la luce in fondo al tunnel non l’ho vista, però in pochi mesi ho visto distruggere i frutti di 14 anni di sacrifici :(
    Ho letto della vostra proposta di denunciare Equitalia per usura, mi muoverò anche io.
    Mi chiedevo, qualcuno di voi ha mai interpellato il Garante del Contribuente? .. cosa fa? a cosa serve? può essere utile interpellarlo?
    grazie
    Grazia

    • michele scrive:

      equitalia non deve essere denunciata per usura ma deve essere eliminata ma bisogna anche eliminare coloro che sono in equitalia
      e non ditemi che sono li perchè qualcuno quel lavoro lo deve comunque fare sono li perchè sono statali pertanto PARESSITI

  52. laura scrive:

    Ciao Grazia, mi spiace immensamente che tu abbia dovuto chiudere, ce la mettono davvero tutta per portarci allo sfinimento. . . io per ora ancora resisto, sono stati anni durissimi ma adesso sembra un filino meglio, speriamo! . . . . . se pensi di aver subito un torto da equitalia, non esitare a muoverti e a farti riconoscere quello che ti spetta!
    Un abbraccio e un augurio che le cose ti vadano bene!
    Laura

    • grazia2012 scrive:

      Ciao Laura, grazie per l’incoraggiamento. So che mi aspetterà un periodo difficile, con tante porte chiuse, cerco di non pensarci troppo e di affrontare la situazione a testa alta, ma come dice Taddeo devo farmi consigliare da un bravo commercialista/fiscalista … quello che mi ha seguito in questi anni, non va oltre CED e buste paga.

      Ricambio i vs. abbracci.
      Grazia

  53. taddeo scrive:

    Grazia,non farti prendere dallo sconforto, salva ciò che puoi,fatti consigliare da un bravo commercialista,
    anche ICR ne avrà uno vicino a te.Non fare come me che a causa di Equitalia e della crisi sono caduta in una atroce depressione, mi raccomando,resisti!
    Un abbraccio

  54. Ciao a tutti,
    purtoppo la luce per uscire dal tunnel la dobbiamo portare noi. Io ricerco aderenti per messa in mora di Equitalia banche e simili, che non permettono a nessuno di uscire dal baratro in cui ci hanno cacciati politiche dissennate e rendite di posizione.
    coraggio a tutti

  55. aldo scrive:

    a me equitalia non solo mi ha messo in mora, ma ha pignorato i miei beni…. e non si fermano qui… pertanto se qualcuno conosce il modo di creare qualche piccolo problema legale anche a loro… ben venga!!! mi accodo..

  56. civale giuseppe scrive:

    Io stamattina ho pensato di convocare ad un tavolo tutte le banche con cui ho rapporti ed esporgli la situazione del momento, per chiedere loro un supporto di liquidità in questo difficile momento o in alternativa una lunga moratoria in attesa che il mercato immobiliare dia segni di risveglio. Ho sentito il mio commercialista e lui è d’accordo su questa iniziativa. Alla fine da un accordo in questa direzione possono solo guadagnarci per cui credo che l’iniziativa possa avere un esito positivo.

  57. civale giuseppe scrive:

    Vorrei sapere dallo staff di ICR perchè sono di nuovo in moderazione.

  58. Caro Aldo,
    per ottenere delle risposte da enti come Equitalia, occorrono azioni di massa possibilmente su più sedi, le azioni singole non risolvono nulla.
    secondo il mio parere occorre muoversi con dei legali comuni e mettere noi in mora Equitalia.
    occorre però avere una massa critica perchè solo in questo modo capiscono.

    a presto saluti

  59. giòTorino scrive:

    Buongiorno a tutti ! Ennesima presa x i fondelli dal governo Monti, ti do 1 e ti prendo 10, questa storia è senza fine, l’aumento dell’iva x i piccoli artigiani e commercianti è l’ennesima pugnalata, come cavolo pensano di far ripartire i consumi, ma sono tutti scemi ??? ……….e c’è qualcuno che esulta pure !

  60. buongiorno,
    purtroppo non sono tutti scemi, magari, sono/siamo completamente anestetizzati ed assuefatti da anni di sudditanza, che anche una falsa notizia diventa una speranza.
    saluti

  61. A proposito…… (fonte la stampa di torino), quello che i professori ci propinano…………………………….

    Legge di stabilità, taglio per 10 miliardi La Ragioneria boccia il ddl sugli esodati
    Le norme varate dall’esecutivo
    Dal cilindro del Consiglio dei Ministri spunta il calo della tassa per eccellenza: l’Irpef. Il governo, con la legge di stabilità, ha deciso di ridurre di un punto le aliquote sui primi due scaglioni dell’imposta sui redditi delle persone. Ma la decisione è stata presa a scapito dell’Iva: il preventivato stop all’aumento delle due aliquote che doveva scattare a luglio viene dimezzato. L’aumento ci sarà, ma solo da un punto.

    Ma la legge di Stabilità contiene tante norme. Eccole.

    CALA L’IRPEF – Arriva il primo calo delle tasse, che toccherà tutti. Viene ridotta l’aliquota sul primo e sul secondo scaglione: dal 23 scende al 22%, dal 27 al 26%. Il costo per la riduzione della prima aliquota, che si applica su tutti i redditi, è di 4 miliardi, quello del secondo scaglione vale un altro miliardo. Sotto i 7.500 euro, che è la soglia di no tax area, non accade nulla. Tutelati anche i redditi fino a 15.000 euro che non verranno toccati nemmeno nelle detrazioni e nelle deduzioni. Sopra questa soglia, invece, si riduce l’aliquota Irpef, dal 23 al 22% ma scattano i tagli alle agevolazioni fiscali: arriva un tetto di 3.000 euro alle detrazioni e per molte deduzioni (ma non su quelle per la sanità) viene introdotta una omogeneizzazione, con una franchigia di 250 euro.

    PENSIONI GUERRA – Le pensioni di guerra e di invalidità saranno assoggettate all’Irpef, ma non sotto i 15.000 euro.

    STOP A METÀ PER AUMENTO IVA – Non viene eliminato il previsto aumento Iva di due punti, che sarebbe scattato dal primo luglio 2013. L’aumento viene solo frenato a metà: l’Iva salirà di un solo punto: dal 10 all’11% e dal 21 al 22%.

    TOBIN TAX – Le risorse della legge di stabilità saranno reperite, oltre che con la spending review, anche con la Tobin Tax e con una revisione delle `tax expenditures´.

    BANCHE E ASSICURAZIONI – Sale dallo 0,35 a 0,50% l’acconto sulle riserve tecniche delle assicurazioni. Lo ha spietato il Ministro dell’Economia, Vittorio Grilli. La norma prevede che nel 2014 il prelievo riscenda allo 0,45%. Vengono posticipate di 5 anni le deduzioni riconosciute alle banche per il maggior valore riconosciuto al riallineamento per l’imposta sostitutiva.

    SCONTI FISCO PER FONDO TAGLIO DEBITO – Arriva la possibilità di fare erogazioni liberali al Fondo per l’ammortamento dei titoli di Stato e usufruire di uno sconto fiscale pari al 19% dell’imposta lorda.

    IMU CHIESA – Il governo ha modificato il testo della legge riguardante l’Imu per gli immobili non commerciali e quindi anche della Chiesa in modo da definire il quadro regolatorio «in tempo per il periodo annuale di imposta» che decorre dal 1 gennaio 2013.

    STATALI, NIENTE AUMENTO IN BUSTA PAGA – Confermato il blocco dei contratti fino al 2014. Per il 2013-2014 non sarà erogata neanche l’indennità di vacanza contrattuale. L’indennità di vacanza contrattuale tornerà nel 2015 calcolata sulla base dell’inflazione programmata.

    SALARIO PRODUTTIVITÀ – Gli aumenti salariali aziendali saranno tassati nel 2013 al 10% entro il limite di 3.000 euro lordi, per una spesa di oltre un miliardo nel 2013 e poco meno della metà nel 2014.
    STRETTA ASSISTENZA DISABILI – Stretta sui permessi previsti dalla legge 104/1992 per il disabile o per la cura di parenti affetti da handicap. La retribuzione per i giorni di permesso (tre al mese) scende al 50% a meno che i permessi non siano fruiti per le patologie del dipendente stesso della P.A o per l’assistenza ai figli o al coniuge. Sono esclusi dal pagamento intero quindi i permessi fruiti per prendersi cura dei genitori disabili.

    SANITÀ – Taglio di 1,5 miliardi al fabbisogno sanitario nazionale, grazie a una ulteriore riduzione della spesa per l’acquisto di beni, servizi e dispositivi medici.

    STOP AFFITTI E ACQUISTI AUTO E IMMOBILI – Stop all’affitto e all’acquisto di nuovi immobili da parte di tutte le amministrazioni pubbliche. Ma anche all’acquisto e il leasing di autovetture. Prevista una stretta anche per l’acquisto di arredi e per le spese di consulenze informatiche.

    TAGLI A REGIONI, RISORSE A COMUNI IN DIFFICOLTÀ – Vengono aumentati di 1 miliardo i tagli lineari previsti dalla prima spending review per le regioni a statuto speciale. Arrivano poi 160 milioni alla Campania e circa 130 milioni per il Fondo per i comuni in condizioni di predissesto.

    ESODATI – Arrivano 100 milioni per gli Esodati. Si attingera’ dal Fondo Letta.

    UNIVERSITÀ – Il budget delle Università potrà crescere del 3% all’anno.Per alcuni enti di ricerca la percentuale sale al 4.

    BENI DEMANIO – Ok alla vendita dei beni demaniali attraverso fondi immobiliari.

    TAV E TRASPORTO – Quasi 800 milioni di euro per finanziare studi, progetti, attività e lavori. 1,6 miliardi a partire dal 2013 per il trasporto pubblico locale. 800 milioni di euro sono invece stanziati per la RFI e 300 milioni per l’Anas. 300 invece i milioni di penalità per lo stop al Ponte di Messina.

    INTERCETTAZIONI MENO CARE – Arriva la tariffa flat per le intercettazioni telefoniche. (alleluia… dico io)
    COMMISSARIO ANTICORRUZIONE – Presiederà la Commissione per la valutazione, la trasparenza e l’integrità delle amministrazioni pubbliche. Sarà a costo zero. (non è vero… dico io)

    PATRONATI A DIETA – Taglio ai patronati di 30 milioni di euro nel 2014 e di altri 30 milioni nel 2015.

    QUOTE LATTE – Torna sotto la gestione di Equitalia la riscossione delle multe per lo sforamento delle quote latte.

    da questo gioco delle tre carte, si evince che:
    1-la pressione fiscale aumenta proprio sui consumi.
    2-il lavoro costerà sempre di più
    3-aumenta il peso di equitalia come braccio armato delle entrate.

    saluti

  62. taddeo scrive:

    Raccontavano i ns nonni ke chi non si comportava correttamente ,si trovava ‘casualmente’ un sacco in testa e magia delle magie…dopo era un angioletto,un esempio di rispetto e rettitudine…..quante centinaia di migliaia di sacchi dovremmo avere per dare una lezione a chi ci distrugge così?

  63. taddeo scrive:

    Caro Paolo Landi,non riusciamo ad ottenere,tutti insieme che vessuno(Equitala,Ag.Entrate,Banche ecc)possa pignorare per qualsisasi motivo e cifra LA PRIMA ED UNICA CASA del contribuente dove egli vive con la sua famiglia?

  64. taddeo scrive:

    sono sempre Taddeo,ho appreso ke i Comuni possono rinunciare ad avvalersi di Equitalia….ebbene sembrerà assurdo,ma il mio piccolissimo Comune,se non si paga.affida la pratica ad un legale che dà 3 giorni per pagare……..orrore orrore !cerchiamo di ottenere l’impossibilità di pignoramento per la casa di residenza del contribuente!!!!!

    • daniele scioratto scrive:

      buongiorno Taddeo,
      come ho già avuto modo di scrivere, l’unico modo è ottenere una massa critica di aderenti in modo da potere avere la possibilità di cambiare le regole della riscossione coatta.
      attualemnte se si guarda ai singoli casi non si riesce ad ottenere nulla. infatti pur cambiando il soggetto esattore, non cambia la musica!

  65. paolo landi scrive:

    Buonasera, sono Paolo Landi..

    Mi trovo davanti a questo foglio bianco cercando in maniera massimale, ATTENTA, CONCISA E CON FORZA,ad esprimerVi quali sono i pensieri che stanno bloccando ciò che forza e attenzione ho cercato di portare avanti fino ad ora con ICR.

    Abbiamo creato questo gruppo che come tutti sappiamo porta la sigla che ad oggi stà ancora a significare:
    IMPRESE CHE RESISTONO!!! BENE!!! Ad oggi mi trovo ad osservare in maniera
    Minuziosa questa sigla… e…SIGNORI..PERMETTEMI di dire:
    NON CI STO’ PIU’!!! altresi’ demotivante!!Dobbiamo alzarci da quest’angolo di NON AZIONI e cominciare a distinguerci…ci sono grandi uomini che dichiarano che i propri OBIETTIVI diventano piu’ forti nel momento in cui vanno stesi in maniera PRECISA SEMPLICE E DIRETTA!! Mi chiedo se fino ad ora il nostro esprimerCI E NON MUOVERCI CI AVVICINA AI POLITICI CHE TANTO DISPREZZIAMO E CRITICHIAMO!! Coloro che parlano..spiegano e NON SI MUOVONO.

    Tutto questo mio dialogare mi stà portando a prendere delle decisioni. Decisioni Forti che mi rendono debole dal punto di vista del gruppo e ancora piu’ INCAZZATO (scusate il francesismo)
    Dal punto di Vista di cio’ che tanto voglio ottenere.

    Il passo và portato avanti con tutta l’emozione che si ha dentro..con tutte le idee costruttive e di grande forza che ogni giorno cerchiamo di stendere durante l’arco delle nostre più semplici giornate!! AZIONI MASSICCE SIGNORI!!! AZIONI AZIONI e AZIONI..che CAMBINO il
    Passo che fino ad ora abbiamo portato avanti..perchè continuando con le stesse azioni..aprite occhi ed orecchie..il risultato non cambia! Ma, è proprio qui che Vi dico che cambiando le azioni otterremo risultati differenti…

    La guerra parte da un ideale..ideale politico..di vita..di stile..ideale che si crea in un gruppo..lo rende forte e ATTIVO..l’unione crea una forza, la quale riesce sopra ad ogni cosa a spazzare le idiozie che ci vengono continuamente raccontate sotto forma di sorrisi e LEGGI a cui purtroppo dobbiamo adeguarci!! SIGNORI!! VOGLIO CHE CI SIA UN CAMBIAMENTO DI PASSO E DI RISULTATI..O..dal fondo riparto e costruisco un’armata di persone simili e differenti per arrivare ad una VITTORIA..fatta di risultati concreti e attivi.

    Non muovo critiche a ICR e a coloro che ad oggi mi hanno accompagnato in questo cammino ma, voglio, COSI’ COME I GRANDI UOMINI, tirare fuori il desiderio che mi spinge ogni giorno a lottare contro le controversie del Nostro paese..

    Voglio accanto a me tutti coloro che guardandosi dentro hanno il mio stesso desiderio e la mia stessa forza..coloro che CREDONO in quello che fanno e si muovono per far si che L’UNIVERSO ascolti la fame che abbiamo dentro!!! FAME DI RIUSCITA E FAME DI ULTERIORE CRESCITA..SIGNORI!!! CHI SI GUARDA DENTRO E SENTE UNA FoLLE VOGLIA DI ESSERE E CONCLUDERE farà altresì parte della mia RIVOLUZIONE ED IO..Sarò fiero di portare avanti con ONORE il Nostro Orgoglio ITALIANO, là dove Il paese ci spinge a perderlo ogni giorno..

    Vi cito a gran voce:
    BOIA CHI MOLLA …E’ UN GRIDO DI BATTAGLIA!!! E ALLORA GUARDATEVI DENTRO ED INIZIATE A LOTTARE CON ME!!! E se questa vita ci priva dei Nostri SOGNI..IO ANCORA VOGLIO VIVERE IL MIO..RAGGIUNGENDO E GRIDANDOVI A GRAN VOCE LA MIA GRANDIOSA

    LEGENDA PERSONALE!!!

    Paolo Landi

  66. paolo landi scrive:

    dopo 6 ore che nessuno dei miei amici/associati non rispondono, non appoggiano, non approvano vorrei dire qualcosa di forte … ma mi limito e divento molesto.

    INVITO A RIFLETTERE CHE CHI NON SI RIBELLA, E CREDO CHE SUL SISTEMA CE NE SIA DA DIRE TANTO, DA QUESTO MOMENTO DOVREBBE NON AVERE PIU’ IL DIRITTO DI LAMENTARSI.

    POI RUBATO DA FACEBOOK , E MENO MALE ESISTE UN GIOVINASTRO HE HA AVUTO IL CORAGGIO DI INVENTARLO, CITO:

    le 7 vergogne del mondo

    1.ricchezza senza lavoro
    2.piacere senza coscienza
    3.conoscenza senza virtu’
    4.commercio senza morale
    5.scienza senza umanita’
    6.adorazione senza sacrificio
    7.politica senza principi (m.gandhi)

    lo stesso gandhi dice inoltre:

    Questo messaggio lo dedichiamo ai folli.

    A tutti coloro che vedono le cose in modo diverso.
    Potete citarli. Essere in disaccordo con loro.
    Potete glorificarli o denigrarli, ma l’unica cosa che non potete fare è ignorarli.
    Perché riescono a cambiare le cose.
    E mentre qualcuno potrebbe definirli folli, noi ne vediamo il genio.
    Perché solo coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo, lo cambiano davvero.

    IL PRIMO CHE MI RISPONDERA’ (dicendomi che sono anche un coglione) AVRA’ DIRITTO A

    50 TIGELLE produzione MAGNIFICO

    AL SECONDO

    20 TIGELLE produzione MAGNIFICO

    in omaggio recapitate a casa

    mandatemi il vs. indirizzo tramite sms al 348 9010703

  67. paolo landi scrive:

    saro’ folle e mi va bene avrei bisogno per favore di un gruppo di abbastanza folli come me

    vi vorrei ricordare che:
    i nostri politici quando sbagliano rifondano il partito sulla base di una nuova sigla
    pci pds pd ulivo margherita e poi
    psi forza italia an pdl avanti italia
    udc ccd
    lega quella di roma ladrona
    idv quello che non coniuga i congiuntivi ma gli riescono bene i trasferimenti di proprieta’

    a tal proposito ma lo sapete che mi e’ venuta un’idea :

    creiamo un serbatoio di quello di ci fanno e aggiorniamolo tutti i giorni

    lo stesso potrebbe essere usato come benzina per alimentare il nostro cervello e per tenerlo in allenamento

    e cosi’ con effetto vomito cito

    pdl scaiola mi versavano i soldi in nero ma io non ero a conoscenza.
    traduzione
    il mio commercialista non mi ha dato f24 e io non l’ho pagato

    idv mio figlio ha intestato 50 appartamenti a 22 anni
    traduzione
    ho trasferito a mio figlio parte del mio cumulo reddituale …. perche’ non si poteva fare!

    pd pagano viaggi alle maldine con il bancomat del comune
    traduzione
    a me il comune non mi ha dato mai il bancomat …. anzi la banca me lo toglie se splafono

    lega non dimentichiamoci del trota
    traduzione
    nostro figlio se va male a scuola …. e’ un problema che si aggiunge a questa difficile vita … per noi l’albania e’ anna oxa e non l’universita’

    lusi,fiorito,schettino,napolitano, fini, berlusconi, vendola, bersani, si comportano come noi !!!! dovrebbero essere il nostro esempio o noi dobbiamo ipotizzare un esempio di toglierceli tutti di un colpo dai coglioni.

    bravo luca peotta la manifestazione e’ stata molto sentita, la coreografia delle bandiere altrettanto e soffermarsi davanti agli uffici rai e stato molto provocatorio

    non e’ andata malissimo, poteva andare peggio …. ripartiamo da li’

    ogni periferia regionale si impegni il solito giorno alla solita ora a fare un cordone umano a ogni sede rai regionale …. invitiamo le tv commerciali 1 ora prima dell’azione ….. per un lasso di tempo impediamo l’ingresso dei lavoratori rai cerchiamo di generale un pasticcio fino al punto di non ricevere denunce di interruzione del servizio pubblico e poi vediamo.

    questa e’ la prima mia follia avanti il prossimo, un gruppo assortito decidera’ quale follia sara’ piu’ giusta da portare avanti …. ne sbaglieremo 1000 ma 1 ci andra’ bene ….. il un calcolo statistico …. speriamo

    IN QUALSIASI CASO NON SAREMO STATICI, un po’ di sana fortuna e magari efficaci

    daremo ordini al sistema e smettiamo di mediare e soprattutto tutti uniti.

    LORO LO SONO E QUESTA E’ LA GRANDE FORZA

    paolo landi

    348 9010703

  68. laura scrive:

    Si Paolo, hai perfettamente ragione, io e i miei fratelli, ogni giorno, alla pausa caffè delle 9.30, commentiamo i vari avvenimenti della giornata prima, ci scambiamo opinioni sul come fare per trovare nuovi agganci di lavoro, facciamo previsioni, no anzi, dovremmo fare previsioni, che non si riescono a fare perchè viviamo alla giornata, ci diciamo ogni giorno le cose che non vanno, che non si guadagna, che non si riesce a programmare nulla, che così non si riuscirà ad andare avanti. . . e poi però, finita la pausa caffè, ognuno torna al suo lavoro, e mentre si lavora, ci si arrovella per trovare le soluzioni. . . . e se ne riparla il giorno dopo. . . e poi il giorno dopo ancora. . . ma come possiamo noi nel nostro piccolo cambiare qualcosa? . . . . esempio, io lavoro con 3 banche, una, (la banca cremonese) mi pratica tassi “normali”, le altre due (banca intesa e banco di brescia) esattamente il doppio, sono andata a parlare con i direttori, mi hanno detto che è per il mio reting, al che ho risposto che il mio reting è lo stesso anche per la banca cremonese, ma mi hanno ribattuto che avranno altri paremetri di riferimento, risultato questi tassi sono e questi rimangono! io non mollo, mi sembra davvero un sopruso, faccio sapere al direttore della banca intesa che vorrei avvalermi della possibilità di intervento dello sportello “mediatore finanziario e bancario” e ora attendo di sapere qualcosa, nel nostro piccolo, ognuno di noi combatte, forse è vero, se combattiamo insieme le nostre battaglie, che poi sono le stesse per tutti, forse si può ottenere di più, forse basta rompere il ghiaccio. . . dai Paolo, non mollare. . . .tu ci dici cosa dobbiamo fare, e noi lo facciamo!. . .intanto, BUONA GIORNATA A TE E A TUTTI QUELLI CHE RESISTONO!

    Laura

  69. daniele scioratto scrive:

    buongiorno a tutti,
    credo che le situazioni siano comuni e purtoppo il nostro punto di debolezza è proprio dettato dal fatto che vivendo, o sopravvivendo, del nostro lavoro, non riusciamo a condividere tra noi strategie di respiro.
    ad esempio per quelle banche che hanno comportamento scorretto, sarebbe necessaria una azione mirata di tutti, del tipo denuncia collettiva per anatocismo, concentrata su uno stesso istituto bancario; magari privilegiare rapporti con banche teritoriali con valutazione delle possibilità di aumento del loro numero di clienti ed a questo punto il reting glielo facciamo noi.
    se ti sposto il conto corrente non frega a nessuno, se te ne sposto 1.000 cominci ad avere dei problemi come banca.

    daniele

    • laura scrive:

      Sai Daniele quale è il problema? che non esiste oggi la possibilità di spostare il conto, il coltello dalla parte del manico ce l’hanno loro!!!! sempre per quel dannato reting, nessuna banca è disponibile a darti credito, è sempre quella solita vecchia storia, l’ombrello lo danno solo quando c’è il sole!!!!! . . . . ma quello che non mi spiego è questo, se alle banche sono stati dati i soldi per aiutare le aziende in crisi, perchè alle aziende in crisi non sono arrivati? perchè nessuno controlla? quello che dici è vero, forse bisogna davvero fare un’azione collettiva, io ci sto, sono stufa di pagare tassi astronomici.
      (tassi al 30/09/12 fido cassa 11.15 – extrafido 13.50 – fido sbf 7.623, non so se mi spiego!!!!!)

      Laura

  70. daniele scioratto scrive:

    ciao Laura,
    i soldi dati alle banche semplicemente se li sono tenuti ed hanno comprato titoli di stato.
    per le aziende c’era solo il titolo sui giornali.
    figuriamoci che le banche si sono tenute anche i soldi veicolati via email per i terremotati dell’emilia.
    quei soldi li hanno ancora loro.
    per ciò che attiene al problema banche secondo me collegialmente si può fare qualcosa, dobbiamo però studiare la questione e porla in modo collegiale.
    disponibile a trovarci con chi vuole provarci.

    ciao

    • ANTONELLA LATTUADA scrive:

      CARISSIMI……………. NON VORREI DELUDERE LE VS. ASPETTATIVE D’AGGREGAZIONE, MA QUALUNQUE AZIONE “FORTE” (DEL TIPO “NON PAGHIAMO PIU’ L’IRAP O L’IMU O UN’AZIONE CONTRO LE BANCHE (non riesco ancora ad immaginare quale possa vere un’effetto dirompente, forse indurre tutti i risparmiatori a portare via i loro risparmi ?? mah………) RISULTEREBBE FATTA DAI SOLITI 4 GATTI PERCHE’,…… ORMAI GLI ITALIANI VIVONO ALL’INSEGNA DEL “TANTO NON SERVE A NULLA” O “E POI COSA MI SUCCEDE ??” E RESTANO LI’ FERMI IMPALATI PRONTI A FARSI FREGARE PER L’ENNESIMA VOLTA DAL SISTEMA MARCIO E CORROTTO.
      E’ TRISTE VEDERE CHE QUALUNQUE AZIONE ALLA FINE RESTA UN’AZIONE FINE A SE STESSA PORTATA AVANTI SOLO DA POCHE PERSONE E QUINDI, TOTALMENTE INEFFICACE.
      COME DISSE QUALCUNO CHE POI FU MESSO A TESTA IN GIU’ IN UNA PIAZZA: “ABBIAMO FATTO L’ITALIA ?? ORA FACCIAMO GLI ITALIANI” !!!!!!! ED IN EFFETTI E’ PROPRIO QUELLO CHE CI MANCA ……….DEGLI ITALIANI DI BUON SENSO CON LE PALLE CHE UNITI E DETERMINATI DICANO DAVVERO “BASTA” A TUTTO QUESTO STILLICIDIO SOCIALE….MA………… PER ORA DI ITALIANI COSI’ NE ABBIAMO TROVATI SOLO 1200 A TORINO…………SONO UN PO’ POCHINI NON CREDETE ??
      UN ABBRACCIO
      A.L.

  71. Pino scrive:

    E’ arrivato il momento di agire, non possiamo soccombere allo sciacallaggio di banchieri e politici che ci tengono prigionieri e succubi dei loro voleri.
    Arricchirsi come stanno facendo in questo momento le banche e’ immorale e non e’ il comportamento civile da tenere in un momento di crisi che ormai definirei guerra!
    I milioni di euro che Draghi nel Novembre dello scorso anno destino’ alle imprese per rilanciare l’economia, le banche li acquistarono dalla BCE al tasso ridicolo del 1% e immediatamente li investirono in titoli di stato al 6/7% ! Nessun controllo da parte del governo, nessun garante…ma in fondo cosa pretendiamo? I politici sono sempre andati a braccetto con i banchieri e ancora piu’ evidente con questo governo!! Monti non sedeva nel consiglio di IntesaSanPaolo?

    Altri soldi finirono ai grandi gruppi , gli stessi che chiudono i bilanci in perdita e molte volte hanno partecipazioni politici e banchieri. Ma il business delle banche non si ferma qui, va’ ben oltre, hanno inventato il rating, basilea 1/2/3. ma chi decide il grado di rating ha una azienda? in base a quali criteri? In un momento particolare come questo le aziende sono quasi tutte con rating bassi e chi riesce ad ottenere un prestito garantito da fidejussioni e garanzie varie paga interessi del 9%!!! piu’ spese di fidejussione tramite confidi ecc. Sono bloccati i mutui, i finanziamenti per acquisti dei privati, c’e’ la corsa selvaggia a revoche degli affidamenti… in questo contesto come potra’ ripartire l’economia?

    Le tasse si pagano a rate a Equitalia quando si puo’! Le entrate di tributi ecc. nelle casse del governo stanno diminuendo paurosamente e all’ora si aumenta l’iva, l’imu, benzina ecc.e come se non bastasse le banche si sono inventate le commissioni sugli antici ri.ba : castelletto 25.000 , spese 176,00 trimestrali !! Sempre piu’ poveri e indebitati…!!! In questo quadro ci rendiamo conto che questa politica fara’ sempre piu’ arricchire le banche e impoverire popolazione e governo, Cosa accadra’?

    Una delle mie banche mi ha revocato il fido di 10.000 e diminuito il castelletto anticipi, rientrero’ con la garanzia di una confidi se verra’ accettata. La banca si e’ tutelata e io paghero’ le rate con interessi, spese confidi ecc. non ci sono piu’ i margini , sono alla canna del gas, i miei fornitori mi hanno bloccato le consegne e sono fermo ! Come me tantissimi e altri sono in procinto di raggiungerci.
    Io non mollo, lottero’ con tutte le mie forze per uscire da questo strangolamento autorizzato! A gennaio ero passato nelle banche con le quali lavoro, avevo portato con me un progetto di risanamento aziendale, risultato: le banche in questo momento non concedono mutui e finanziamenti! Pero’, per rientrare dei loro soldi si sono attivati a trovare una soluzione,. Ingenuamente ho chiesto, visto che c’e’ un consorzio che si presta a darmi garanzia non potrei chiedere 20.000 in modo che mi rimanga un po’ di liquidita’ siccome mi avete ridotto il castelletto….Arrogantemente mi e’ stato risposto: Non e’ possibile!

    Spero di riuscire a vendere la mia casa e rimettermi in quadro, faro’ a meno delle banche e, se un giorno, quando questa crisi sara’ terminata, il direttore in persona dovesse suonare il mio campanello come fece in passato e propormi denaro a tasso agevolato …gli rispondero’ : Si compri i BOT!!!

  72. daniele scioratto scrive:

    rispondo a paolo landi,
    non so se sono il primo,
    non sei assolutamente più coglione di quanto non lo sia io (amo solo parlare per me).
    il problema è che ha ragione Antonella Lattuada sul fatto che quando ci si trova a doversi muovere siamo i soliti quatttro gatti, per mille motivi che non voglio ripetere o discutere.
    quello che però voglio sottolineare è che bisogna muoversi; il punto è questo, agire, perchè se aspettiamo di avere tutti un accordo etc. nessuno farà mai nulla, agire con la consapevolezza che le difficoltà sono e saranno insormontabili, ma agir bisogna.
    altrimenti ci si trova insieme a tutti quelli che non vanno a votare perchè tanto non cambia mai nulla, ma se voti, se agisci, almeno sei cambiato tu.

    saluti
    daniele

  73. paolo landi scrive:

    laura e daniele scioratto hanno vinto le tigelle ….. mandatemi per sms al 348 9010703 il vs. indirizzo.

    mentre ho avuto occasione ieri di parlare con luca peotta, e antonella e sono rimasto cmq soddisfatto, invito entrambi ad essere piu’ positivi nel pensare che cmq i risultati di coesione di icr non sono proprio male.

    vorrei inoltre sottolineare che dei 1200 partecipanti alla manifestazione nessuno non era motivato alla partecipazione.

    E’ QUESTO IL GRANDE RISULTATO !!

    ho visto persone che sono venuti da tutta italia , e credete che nella maggioranza dei casi gli stessi si sono mossi per riunioni aziendali, magari anche in prestigiose localita’ turistiche, nulla da togliere a torino ma le maldive sono un’altra cosa.

    poi ho visto anche emiliani come me che per noi, raggiungere il piemonte, e’ come andare in puglia

    1200 persone MOTIVATE per me questo e’ bene

    ribadisco che dobbiamo agire … non so come … sono certo che non sara’ semplice … ma, come si dice a bologna. a cucci e spintoni sono certo che ce la faremo.

    ogni ora che passa, cambiano le motivazioni sia per le aziende sia per noi, per cui un insuccesso di oggi potrebbe essere la chiave di violino per il nostro domani.

    saluti e baci

    paolo landi
    348 9010703

    • laura scrive:

      Ciao Paolo, mah, daniele scioratto e laura hanno vinto, mah laura io? davvero? beh, se è a me che toccano le tue tigelle, il mio indirizzo lo trovi cliccando sul mio nome, così entri direttamente nel mio sito internet e li trovi tutti i miei dati. . . ciao e buona giornata!
      laura

    • daniele scioratto scrive:

      grazie,
      ti assicuro che è la prima volta che vinco qulacosa, ti ringrazio di cuore.
      daniele scioratto via Buenos Aires 4 10134 Torino
      saluti

  74. Fabio VA scrive:

    Grande Paolo!
    Hai ragione in toto.
    Si tratta solo di trovare l’azione eclatante da portare avanti anche per un mese intero, con il sostegno di tutta ICR, io divento matto a pensare quale potrebbe essere l’azione giusta. Si deve riuscire a scavalcare i paletti imposti alle TV nazionali in modo che poi i politici non potranno far finta di nulla, anzi abbracceranno la nostra causa per portare a casa voti, e adesso sono proprio i voti che interessano a loro e nient’altro.
    Come ho già detto, riunitevi ogni tanto la sera e parlate, il confronto diretto tra persone residenti nello stesso luogo è di gran lunga migliore di un commento lasciato sul blog, ve lo dico perchè lo faccio.
    Magari vi esce una buona idea da proporre a tutto il gruppo ICR, certo per lo più escono cazzate dettate dalla rabbia, ma non è detto che tra una battuta e uno sfogo non esca anche qualcosa di buono.

    • daniele scioratto scrive:

      sono in accordo con te Fabio,
      per definire determinate questioni, occorre guardarsi in faccia.
      a tal proposito propongo, se lo ritenete ragionevole, incontrarsi e confrontarsi.
      io sono in zona torino sud, sono disponibile a spostarmi ed accogliere presso la sede della mia azienda coloro che hanno intenzione di confrontarsi.
      attendo risposta per eventuale interesse ed orari.
      saluti

      • Fabio VA scrive:

        Bravo Daniele,
        ti suggerisco di contattare Massimo Mazzucchelli e chiedere a lui come ha organizzato gli incontri quì a Varese.
        Non ti aspettare subito una grande affluenza, è difficile smuovere imprenditori, commercianti o artigiani alla sera,
        l’importante è non mollare e insistere e i risultati presto arriveranno.
        Magari la prima sera vi trovate anche solo in cinque su venti invitati, ma ti assicuro che è già un gran risultato.
        Comunque mi sembra di capire che il delegato della tua zona potrebbe essere Osvaldo Melon, anche se rimane più a nord.
        Saluti

  75. Buongiorno a tutti, mi sono iscritto da un paio di giorni ma non ho ancora ricevuto la password, volevo sapere se c’era qualche problema e se fosse possibile inserire il vostro logo ! grazie e buon lavoro

    Gianguido Oggeri Breda

    • ICR scrive:

      Benvenuto Gianguido, nessun problema. In genere l’invio delle Psw avviene in circa una settimana… Siamo volontari ed espletiamo i nostri compiti quando possiamo… Di che ti occupi? A presto

  76. grazie! allora aspetterò! mi occupo di grafica e arte in genere (soprattuto sul versante digitale e fotografico), sono arrivato a voi tramite il mio “rivoluzionario” commercialista. nel frattempo inserisco sul sito (www.xito.it) i link al vostro sito e a quello de L’indro. buon fine settimana e grazie per la celere risposta.
    gianguido

    • giòTorino scrive:

      ciao Gianguido, benvenuto fra noi :)

      • gianguido scrive:

        ok! ricevuto la password! grazie! due domande:
        1) il nickname di inizio scheda posso sceglierlo liberamente o devo utilizzare il “nome utente” che inserisco nel login?
        2) tra un paio di settimane completerò il trasloco dell’azienda, e quindi cambieranno alcuni riferimenti. per compilare la scheda aspetto di avere tutto a posto oppure posso poi procedere a modificare i dati anche in seguito?
        grazie!

  77. Francesco Cimmino scrive:

    Salve,
    non riesco ad entrare nonostante abbia gia’ la password.
    Questo avviene da un paio di giorni,prima mai avuto problemi.
    Saluti
    Francesco Cimmino

  78. Ahmed Abo Hatab scrive:

    Caro Massimo Mazzucchelli,

    apprendo stupore e rammarico della Tua decisione di abbandonare il movimento, Ti invito calorosamente a riconsiderare la Tua decisione soprattutto per non aggiungere beffa a quello che Tu hai sempre considerato danno.
    Mi meraviglio se ti senti in colpa per le decisioni altrui, d’altronde personalmente ho sempre sostenuto la necessità di formare un soggetto politico, per meglio aiutare in un modo concreto e decisivo i nostri aderenti .
    Per i nostri compagni non so se prevale l’interesse della categoria o l’ambizione personale che è naturalmente umana, tuttavia saggezza vuole che attendiamo di vedere il loro operato prima di giudicare la loro scelta, come ben sai veritas filia temporis .
    Wally Bonvicini impegnata di prima persona ,nel difendere e sostenere migliaia di casi disperati di imprenditori vessati da banche ed erario, aveva fondato un partito suscitando non poche critiche e perplessità, ma tuttavia con codesto movimento in grado tuttora di offrire a tutti un adeguato sostegno se non una tangibile consolazione.
    Questa inaspettata evoluzione oppure come lo consideri repentino trasformismo, sono nel bene eo nel male fenomeni societari fisiologici, trasformismo , quindi mi stupisco se ti sorprendi .
    Ora l’imperativo è essere uniti nel tirare e spingere il carro, a prescindere da quale posizione lo si fa.
    Spero codesta mia missiva redatta con un linguaggio modesto e concetti semplici, possa persuaderti aa ravvederti.
    Saluti
    Ahmed Abo Hatab

    • ANTONELLA LATTUADA scrive:

      Ahmed,
      il tuo linguaggio semplice ed i tuoi concetti semplici hanno espresso perfettamente lo spirito della nostra scelta. Scelta fatta nella profonda convinzione di sperimentare un’opportunita’ per il bene comune. Cosa questo portera’, lo scopriremo solo vivendo, ma se mai provi, mai sperimenti e mai puoi tentare un cambiamento.
      un cordiale saluto
      Antonella Lattuada

  79. Andrea Rossin scrive:

    Buongiorno a tutti ,
    Sono Andrea e sono titolare di una piccola impresa familiare a Torino che si occupa di carpenteria metallica , leggendo alcuni articoli su linkedin sono venuto a conoscenza del Vs sito e ho richiesto oggi l’accesso.
    Scoprire in questo periodo un movimento come il Vs magari un po in ritardo è molto confortante.

    • ANTONELLA LATTUADA scrive:

      Benvenuto in ICR Andrea,
      non e’ mai troppo tardi (come diceva il mitico Alberto Manzi :-) :-)…..) lllllllll per trovare un gancio in mezzo al cielo………per cui, se vuoi, parlaci di te.
      cordialmente
      Antonella Lattuada

  80. Andrea Rossin scrive:

    Grazie per il benvenuto
    Cosa vi posso dire…la Ns situazione penso sia la medesima di molte altre piccole realtà come la nostra , come dicevo ci occupiamo di carpenteria [ http://www.carpenteriars.com] , non possiamo dire di non avere lavoro ma ci troviamo in quel limbo in cui non possiamo crescere e dove ogni piccolo passo falso può costare carissimo.
    Pensare di assumere una persona come si deve e senza sfruttarla è un miraggio , siamo costretti a aumentare sempre di più le ore di lavoro per portare alla fine gli stessi soldi a casa di qualche anno fa , ricevere credito dalle banche per poter prendere un paio di macchinari è impossibile…e quindi siamo sempre lì fermi su quella sottile linea di galleggiamento.
    Detto questo andremo avanti come sempre tentando di fare del Ns meglio :)
    Intanto attendo la password via mail :)

    Un saluto e buona domenica a tutti quanti

    • laura scrive:

      Ciao Andrea,
      benvenuto fra noi! allora, ho letto la tua breve presentazione, diciamo che se porti a casa i soldi (anche se gli stessi di qualche anno fa) sei davvero ma davvero fortunato, sono tanti gli imprenditori di imprese che resistono che purtroppo, non solo non portano a casa tanti soldi, ma neppure pochi soldi, non ne portano a casa, punto, questo è il vero dramma. . . . forse si salva giusto chi lavora anche per il privato. . . .si resiste, (per ora) ma tocca sputare sangue.
      Ho visitato il tuo sito internet, fai davvero delle belle cose, ci accomuna una cosa, lavoriamo entrambi il ferro!!!

      Ciao e buona giornata.

      Laura

  81. patrizia021 scrive:

    ragazzi, leggo i vostri commenti e mi sento male, abbiamo tutti gli stessi problemi dalla mancanza di lavoro ai clienti che non pagano, dalle cartelle di Equitalia a quelle dell’Agenzia delle Entrate che sono folli, dalle banche che non ti danno più nulla alle continue scadenze da pagare, per non parlare della giustizia
    ci stanno distruggendo moralmente in tutti i modi facendoci credere che siamo degli incapaci e ignoranti
    e noi li stiamo aiutando perchè ci abbattiamo invece di reagire
    solo alcuni disperati ogni tanto fanno gesti estremi, e tutti a dire poverino,perchè non riusciamo a inc…ci tutti insieme?
    dovremmo essere il popolo sovrano e i politici dovrebbero amministrarci per far funzionare l’Italia e gli italiani, invece noi siamo i morti di fame perchè ci hanno pelati vivi ma vogliono ancora toglierci le briciole per renderci schiavi
    ma non vi ricordate i nostri nonni che hanno combattuto per ottenere dei diritti, e noi non ne siamo capaci? neanche per i nostri figli? che futuro gli lasciamo?
    dobbiamo fare qualcosa adesso, tutti insieme per dimostrare che non siamo le nullità che pensano

  82. Ciao a tutti
    Non so Voi, ma qui a Salerno il fermo lavorativo è spaventoso, non si batte chiodo non entra un lavoro…..cosi non è possibile andare avanti….
    nella scorsa settimana si è suicidato un imprenditore dalle mie parti, giusto due righe sui giornali niente sui tg nazionali e subito archiviata la pratica.
    oramai non ci si fà più caso tanto mentre non si arriva ai suicidi della grecia la cosa è fisiologica, come dice l’illustre bocconiano, che si vanta
    di salvarci anzi non bisogna dirlo perche si crea emulazione…..e già perche poi mettersi una corda al collo o tirarsi una “botta” in testa fà tendenza….
    Che tristezza vedere un pover uomo che ha dedicato la vita al lavoro essere considerato un caso fisiologico o pensare che abbia voluto emulare un altro…..pensare che una persona del genere magari non è andato in ferie o ha lavorato di sabato e domenica per consegnare per far crescere la sua piccola impresa, quella piccola bottega che per i professorotti è un insignificante numero ma che per lui era il mondo la ragione di vita…..
    Quello che non capiscono questi quattro politicanti da 3 lire e che per loro è semplice dare la colpa ad altri, sulla crisi, sulla disoccupazione su
    tutto quello che non và….
    per un imprenditore no, non è cosi, l’imprenditore vive il fallimento della propria impresa come il suo personale fallimento e spesso prova una sorta di umiliazione, vergogna nei confronti di tutti sopratutto della sua famiglia…..

    Pensate se la coscienza e l’ orgoglio degli artigiani dei commercianti degli imprenditori tutti l’avessero i nostri politici………sicuramente l’ Italia si riscatterebbe e verrebbe fuori dalla crisi.
    Purtroppo un popolo di uomini è governato da una minoranza di quaquaraquà….

    ciao a tutti

    • LAURA TROFARELLO scrive:

      NON SAREBBE UN’IDEA ANDARE A ROMA SOTTO I LORO PALAZZI CON TENDE DA CAMPEGGIO TUTTI INSIEME NON RESTA CHE FARE IN QUESTO MODO VISTO CHE SCIVENDOGLI NON SI RISOLVE NULLA SUICIDANDOCI LOSTESSO ,,E PURAMENTE INUTILE PARLARE SOLO BISOGNA AGIRE IN QUALCHE MODO ANCHE LA TELEVISIONE NN E SRERVITO A NULLA E DA DICEMBRE CHE IN NEGOZIO NON ENTRA NESSUNO NON VOGLIO ANDARE ALLA CARITAS MI VERGOGNO E NON VOGLIO ELEMOSINA PIUTTOSTO MI FACCIO FUORI MA QUALCOSA DEBBO FARE

      • CARA LAURA, PROPRIO QUESTA MATTINA (NON AVEVO ANCORA LETTO IL TUO MESSAGGIO) HO DETTO A MIA SORELLA CHE DOVREMMO IN 100/200 PERSONE ANDARE AL PARLAMENTO E CON LE TENDE ED I SACCHI A PELO VIVERE LI’ COME DELLE “PERSONE DI STRADA” PERCHE’ E’ COSI’ CHE CI HANNO RIDOTTO………CI HANNO BUTTATI IN MEZZO AD UNA STRADA, DEPAUPERANDO ANCHE I NS. RISPARMI.
        FACCIAMOLO !! POSSIAMO DARCI IL CAMBIO, 100 PERSONE 1 SETTIMANA, LA SETTIMANA DOPO ALTRE 100 E VIA COSI’ A TURNO…..
        TI VA L’IDEA ????
        DOBBIAMO SOLO TROVARE LE 200 PERSONE CHE “TURNANO” PER I SACCHI A PELO, CREDO CHE CON IL MALCONTENTO CHE C’E’ NON DOVREMMO FARE FATICA A TROVARLE NO??
        A.L.

  83. michelemagnano scrive:

    Qui si parla tanto di fare rete ma poi?
    io ho fatto alcuni tentativi per la verità 4 e tre sono miseramente falliti e solo uno ha dato risultati e si quello in cui io sono l’acquirente ma fa lo stesso, allora torniamo agli altri tre successi strepitosi (permettetemi il sarcasmo) io offrivo GRATIS degli spazi espositivi in varie fiere e la possibilità di collaborare e fare offerte a dei clienti SICURI che poi sono riuscito a fornire collaborando con gente fuori da ICR e con stranieri, ora mi chiedo ma se si parla tanto di fare rete e poi i risultati sono questi forse abbiamo solo quello che c i meritiamo oppure la pigrizia ed il nostro personalissimo individualismo ed orgoglio di essere noi gli unici capaci e possessori del giusto sistema per arrivare al risultato siamo solo ed esclusivamente noi non lamentiamoci se il fare rete è un impresa impossibile ed inattuabile, io ci ho provato nessuno ha voluto partecipare (GRATIS) ora getto la spugna e faccio quel che posso ma inesorabilmente da solo e dico la motivazione di fare rete è una cosa inutile ed impossibile
    vi ringrazio anticipatamente per le vostre eventuali contestazioni ma questa è la pura e semplice verità, e si sa la verità fa male, ma per noi imprenditori la verità e sempre e solo la nostra e personalissima.

    • alessia scrive:

      Qualche tentativo l’ho fatto pure io all’interno di ICR e non è andata così male…
      Mi sarebbe piaciuto poter approfondire il discorso consorzio o rete ma, per problemi seri di famiglia il progetto l’ho dovuto accantonare.
      Vero è anche quello che dice Michele: pensiamo sempre di aver solo noi l’esclusiva della VERITA’ o del giusto modo di far le cose, temiamo sempre e comunque che ci offre qualcosa ci voglia solo ed esclusivamente fregare.
      Non è impossibile fare rete …. bisogna conoscere meglio i “compagni di viaggio”, magari anche discuterci, litigarci ed essere chiari; credo che un bel “mi hai rotto o vai a quel paese” detto in maniera diretta sia sempre meglio che crogiolarsi nel dubbio che “mi sta fregando?”.

    • laura scrive:

      antonella io ci sto

  84. Sandra scrive:

    Lunedì sera ho incontrato Luca al River Side di Pinerolo…. abbiamo parlato dell’oppressione fiscale che affligge tutti noi. E’ una persona estremamente disponibile e positiva… “Imprese che resistono” ci può aiutare a non sentirci soli e trovare la forza di continuare a lottare per l’onestà e la correttezza. Grazie. Sandra.

  85. alessia scrive:

    R I C H I E S T A URGENTE!!!!
    Ho bisogno di trovare 1000 viti TESTA SVASATA 3X16 taglio cacciavite in ottone, non riesco a trovarlo da nessuna parte!!!
    ATTENDO vs risposte: info@ferramentagalanti.it! Grazie mille a chi mi risponderà!

  86. ale scrive:

    Ringrazio Paolo per la risposta: ho risolto e soddisfatto il cliente!

  87. laura trofarello scrive:

    con il risveglio di luca mi pare che tutti si siano addormentati ?!! siamo emozionati dalla ricarica di napolitano x caso?

  88. taddeo scrive:

    piu’ che emozionati………terribilmente shoccati,ma del resto cosa potevamo aspettarci?

  89. diciamo che dopo un po ci si scoccia scrivere scrivere e poi vedere che non si conclude nulla…..

  90. laura trofarello scrive:

    ragazzi di cose da fare ce ne sono tante basta organizzare io farei in questo modo “” per il 1° maggio festa nostra scenderei a roma tutti vestiti di nero in lutto si noleggia una cassa da morto facciamoci vedere che siamo morti viventi non mi sposterei da sotto i loro cancelli poi chiederei con tutte le forze il fallimento monti di paschi xchè lo stato deve aiutali con i nostri soldi ? in galera tutti x noi pmi sarebbe cosi’ quindi la costituzione dice la legge e uguale x tutti poi le regioni devono risarcire il mal tolto come hanno fatto ai mafiosi dobbiamo lottare e farci sentire cosa ne dite luca rispondi anche tu ci stiamo perdendo x strada sveglia se avessi qualcuno con me torno a ripetere lo farei altrimenti andate al diavolo forse non state cosi’ male come si dice altrimenti saremo partiti subito non eravamo figli dei fiori? dobbiamo farci sentire da questi figli di ……………… massimiliano se ti sei scocciato non dirlo ma di cosa vuoi fare i cog………… gli tirate fuori? anche se con i fastidi che abbiamo si è ammosciato tutto???????????? forza luca ci sei? rimedi estremi estremi rimedi io non ce la fo pi’u

  91. laura perdonami
    io personalmente mi sono scocciato perché alla fine comunque siamo 4 gatti….
    ma con tutto il rispetto che ci andiamo a fare a roma, un pulman non lo completiamo….
    prendiamo atto di una cosa ognuno di noi me compreso cerca di salvare la sua piccola realtà, se domani decidiamo di star chiusi per 3 giorni chi ha da lavorare per racimolare qualche € lo andrà a fare di nascosto perché siamo profondamente divisi e non abbiamo il minimo spirito di aggregazione, perché abbiamo inculcata nella mente l’ idea che se il nostro collega concorrente chiude ci sarà comunque più mercato per noi….sai quanta gente sento dire che questa crisi farà “pulizia”…..nessuno si rende conto che mai come ora chi fa qualità e ha investito ma per ragioni di forza vive di mercato interno sofre più di chi non ha investito nulla e non si è innovato, quale pulizia tra un po le andemo a fare noi le pulizie dai tedeschi come hanno fatto in passato i popoli del est da noi.
    Il dividi et impera è la ragione principale sulla quale chi ci malmena come fa
    il fisco o equitalia si fa forte… ma di questo nessuno se ne interessa
    siamo sempre più presi da noi stessi e non guardiamo mai fuori dalla porta del ns capannone…..
    vogliamo davvero creare un problema a questi porci che ci hanno ridotto cosi??
    vogliamo dimostrare quanto pesa la pmi in questo paese???
    NON VERSIAMO PIU NESSUN TRIBUTO PER I PROSSIMI MESI FINO A QUANDO NON CI ASCOLTERANNO, PERO DOBBIAMO FARLO TUTTI NON DOBBIAMO AVERE PAURA DEL PIGNORAMENTO O DELL IPOTECA SU QUELLO CHE ABBIAMO COSTRUITO, ANCHE PERCHE SE LO FACCIAMO TUTTI SARA UN PO COMPLICATO PER LORO RENDERE ESECUTIVE LE PROCEDURE.

    altro che la bara, vestiti a lutto , fargli vedere che siamo morti……
    questi per soldi passerebero sulle loro madri e sui loro figli e finche vedranno che per paura di perdere una casa o il capannone continueremo a perdere la vita, la dignità, ad indebitarci…..ci terranno per le p…..le a tutti
    carissimi amici……

  92. SOSPESI TUTTI I BENEFICI DERIVANTI DA ASSUNZIONI DI PERSONALE CHE ERA ISCRITTO NELLE LISTE DI MOBILITA’, EFFETTUATE ANCHE PRIMA DEL 2013, A MENO CHE NON INTERVENGA IL MINISTERO CON DEI CHIARIMENTI ULTERIORI. LE DITTE CHE NE STANNO BENEFICIANDO SI VEDRANNO PERTANTO DALLA PROSSIMA MENSILITA’ AUMENTARE I CONTRIBUTI DA VERSARE PER IL PROPRIO PERSONALE……………..
    **********************************************************
    MA VI RENDETE CONTO DI COSA SIGNIFICA??
    ……………E noi ci stiamo ancora domandando se e’ il caso di scendere in piazza o meno? ma come facciamo ad essere cosi’ ???…..senza spina dorsale?? cosa aspettiamo ?? che ci portino via anche l’ultimo piatto di pasta sulla tavola ??………. sono sconcertata !!!!!!!!
    Hanno pure detto che il prossimo governo molto facilmente mettera’ la patrimoniale……..spero che stiano scherzando !!!!!!!!!
    ***********************************************************
    E’ DAVVERO DEPRIMENTE VIVERE IN UN PAESE DI M……. COME QUESTO !!! E PENSARE CHE SONO 38 ANNI CHE LAVORO COME UN MULO PAGANDO QUINTALI DI TASSE PER POI RITROVARMI CON UN PUGNO DI MOSCHE IN MANO……….L A D R I !!!!!!!!!!
    A.L.

  93. laura scrive:

    antonella ci racconti tante cose ma alla fine cosa facciamo ?quello che dici lo leggiamo sui giornali

  94. laura scrive:

    quando si parte svegliaaaaaaaaaaaaaaaaaaa informiamo tutti i giornalisti stiamo arrivando ma! quanti siamo ? ci incontriamo da qualche parte ?? parliamone publicate dapertutto tutto questo mirende viva armiamoci a partire chi lo diceva ????

    • VERO , LE COSE CHE DICO LE LEGGO PURE IO SUI GIORNALI, MA CI SONO NOTIZIE CHE MI FANNO INCAVOLARE PIU’ DI ALTRE E LE SCRIVO QUI’……. SPERO DI NON TEDIARVI TROPPO……..
      PERO’………….

      COSA DOBBIAMO FARE ? SECONDO ME DOBBIAMO PIANTARLA DI FARE I PECORONI E PER 6 MESI NON PAGARE PIU’ LE TASSE NE’ A COMUNI NE’ ALLO STATO. E DOBBIAMO FARLO ALMENO 1.000.000 DI PERSONE PER IMPEDIRE ALLO STATO DI FARE AZIONI DI RITORSIONE DI MASSA. CON ICR SIAMO RIUSCITI AD AGGREGARE 1200 PERSONE AD OTTOBRE 2012, LE ALTRE 998.000 CHI LE AGGREGA?? DOBBIAMO TROVARE UN MODO….PERCHE’, CARA LAURA……..QUANDO INVENTI UN’AZIONE POI DEVE AVERE ANCHE TANTA GENTE CHE TI SEGUE……SE SU 4000 ADERENTI CI HANNO SEGUITO IN 1200 (COMPRESO ALCUNI DELLE VARIE ASSOCIAZIONI SIMPATIZZANTI) COME PENSI DI SENSIBILIZZARE 998.000 PERSONE ?? FARE AZIONI IO, TE, LAURA COSTATO LUCA PEOTTA E QUALCHE ALTRO, CREDI POSSA AVERE EFFETTO?? (A PARTE QUALCHE ARTICOLO SUI GIRONALI PER QUALCHE GIORNO??) UNA NAZIONE IN CUI MUOIONO PER LA CRISI 3 PERSONE ALLA SETTIMANA, E NESSUNO FA NULLA, DOVE IN PIENA CRISI LA MAGGIOR PARTE NON PENSA AD ALTRO CHE AD IMPIEGARE AL MEGLIO IL TEMPO DEL PONTE DEL 25 APRILE……..CAPISCI ANCHE TU CHE IO, TE, PEOTTA, COSTATO E POCHI ALTRI, ABBIAMO UN BEL DAFFARE AD AGGREGARE……….
      BACI
      A.L.

      • michelemagnano scrive:

        tanto la gente continua col solito modo “tu vai avanti che poi io vedo e caso mai ti seguirò, sempre che io non debba rischiare nulla altrimenti o già i mie personali grattacapi ed allora continua tu che sei bravo e caso mai fammi sapere se posso avere dei vantaggi dalle tue azioni” questo è l’andazzo generale ed allora cosa volete mai unire qui ognuno per se e dio per tutti come recita un vecchissimo detto
        qui non si smuove niente la gente ha ancora troppo la pancia piena e troppi soldi da sprecare solo la fame ma quella vera può smuovere le coscienze anzi e lo stomaco che smuoverà altrimenti niente
        io mi sono arreso tanto non serve a nulla combattere o gia fatto troppe volte il don chisciotte ormai non voglio più avere il ruolo di attore protagonista caso mai faccio la comparsa ma molto nelle retrovie

  95. diapason scrive:

    Dunque ora parlano le pistole.Rumorosamente.
    Sarebbe interessante sapere per quale ragione ha perso il lavoro. Anche i miei ex collaboratori hanno perso il lavoro, la dignita’ la casa ed il futuro, loro sanno precisamente il motivo: i poteri forti permettono solo alle imprese estere di lavorare, esse non pagano IVA – INPS – INAIL – IRPEF – ICIAP – IMU – SISTRI – INTRASTAT – TFR – CCIA – ILOR – BOLLI AUTO – e molte altre. La gente cade anche senza le pistole.

  96. carissimi aderenti e soprattutto responsabili
    è una mia impressione o una sorta di letargia sta imperversando sul blog…
    siamo finiti tutti? o non vogliamo più parlare e scrivere perché stanchi….
    vorrei dire solo che scrivere alla fine è inutile non risolve nulla…..ma aiuta chi come noi ha bisogno di sentire che non è solo che non è l’unico a vivere questa condizione….
    proprio qualche giorno fa un mio caro amico mi diceva che aveva visto il contatore della crisi del sole 24 ore e che non immaginava un numero di fallimenti tale e che se tanta gente non c’è la faceva forse non era colpa sua
    ciò che accadeva alla sua impresa ma la colpa era di un sistema malato e affosato…..
    vedete confrontarsi serve anche a sopravvivere a se stessi.

    • ale scrive:

      Caro Massimiliano, parlo a titolo personale: il blog lo seguo sempre, qualche volta intervengo e posto le informazioni nuove per evitare il più possibile le eventuali “novità”. Sicuramente un po’ di stanchezza c’è: fisica ma sopratutto mentale per la pressione continua di cercare di andare avanti. Scrivere non risolve come dici tu ma a volte e parlo per esperienza diretta il confronto è servito e mi ha aiutato a “risolvere in parte” i vari problemi.

      Credo che però oggi il nostro pensiero dovrebbe andare a quei 2 carabinieri feriti ieri di cui 1 è grave: si sono colpite due persone che erano lì a fare il loro lavoro.

  97. certamente
    condanno e mi dispiace tantissimo per quei due padri di famiglia (mi dispiace pure per chi ha sparato forse si era totalmente svuotato per fare quello che ha fatto)
    pero voglio dirti una cosa mi dispiace immensamente per tutti quelli che per orgoglio e vergogna si mettono la corda al collo o si sparano perché non vedere futuro dopo 20\30\40 anni di lavoro ti umilia fino a farti impazzire

    e credimi a me dispiace per tutti ma certamente mi dispiace di più per la mia categoria che oramai quando si ammazza non fa più notizia

  98. laura scrive:

    silenzio!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! incassiamo solo …ok.. è da aggiornare?????

  99. tina scrive:

    Buongiorno
    siamo stanchi si ….siamo stanchi
    nella testa abbiamo solo gli incassi mancati e le scadenze imminenti e le rate di Equitalia…
    ed è quasi passato un anno da quando ho dovuto lasciare la mia bellissima casa e vivere per sei mesi in un camper nel magazzino
    che sto ancora pagando…
    ora vivo in una casa modesta rispetto all’altra e ricordo benissimo
    gli stati d’animo passati in quei mesi
    e ICR è stata importante per darmi una mano, niente soldi, niente
    soluzioni miracolose ma il supporto di tanti che come mè, che stavano come mè, si sentivano stretti in una morsa e non sapevano come uscirne…
    io non ne sono uscita, ho venduto quasi tutto quello che avevo costruito in trent’anni
    per andare avanti ma… sono qui e vorrei dire a tutti quelli che pensano di farla finita che DEVONO trovare la forza di sperare che qualcosa possa cambiare, che la vita vale comunque la pena di essere vissuta e sopratutto che nessuno deve toglierci la dignità che ci siamo guadagnati in tanti anni di lavoro duro, onesto e che ha dato lavoro, nel mio caso anche a 15 famiglie e scusate se è poco!
    Ho partecipato alla manifestazione di Torino e anch’io ho chiesto a Luca di non fermarsi lì
    poi lui ha scelto altre strade e io non sempre sono stata d’accordo
    ma, quando ancora non mi conosceva, mi ha subito telefonato
    mi ha chiesto come stavo… quale era la mia situazione, si è adoperato per cercare insieme una soluzione possibile, non è riuscito a fare molto tangibilmente, ma per mè e mio marito è stato veramente moltissimo…Grazie Luca!
    ed è per questo che ICR DEVE continuare ad essere un faro, una specie di gancio in mezzo al cielo (Baglioni), solo e semplicemente una speranza, un conforto
    Sono successe tante cose in un anno, ora bisogna trovere la forza di andare avanti.
    Scusate oggi è così…

  100. gio.torino scrive:

    …anche le parole si esauriscono insieme alle forze che vengono meno di giorno in giorno……….le parole hanno senso solo se utili al raggiungimento di uno scopo, l’effetto sedante nell’apprendere di non essere soli, a lungo andare provoca assuefazione, occorre quindi uno stimolante. Quello del 24 ottobre, era troppo blando, ci ha ringalluzzito per pochi giorni per poi ripiombare nello stato di trance precedente. Perchè questo ? Secondo il mio modesto parere MANCA UN PROGETTO e di questo non do colpe a nessuno se non a noi stessi. Non siamo stati in grado di individuare una strada comune con obbiettivo comune, abbiam fatto i cani sciolti, criticando le opinioni altrui e continuando a piangergi addosso e questo perchè SIAMO ANIME DIVERSE qui le larghe intese non hanno funzionato, l’unica cosa che ci accomuna è l’incazzatura verso lo Stato, che, evapora al sole se non incanalata per dar benzina al motore di un progetto.
    Credo che ognuno di noi abbia un suo progetto, ce lo vogliamo raccontare………………?

  101. gio.torino scrive:

    …a proposito delle anime diverse,
    questa mattina ad “Agorà” al Signore che ha parlato come referente di Imprese che resistono dell’Umbria “Raoul” ? vorrei chiedere a lui, in che paese vive, non è riuscito ad assumere un giovane perchè tutti smidollati in coda per i provini del grande fratello ?????????
    Lo venga a raccontare qui a Torino………………ma quali giovani conosce ??? e di quale secolo parla ???
    I giovani che conosco io (compresi i miei figli di 24 e 30 anni) non solo non chiedono nulla, ma cercano di rincuorarci e supportarci, ci aiutano in azienda senza nulla pretendere, accettano mille lavoretti, si organizzano tra amici per la macchina, restano settimane con il cellulare scarico, e chi può aiuta l’amico più in difficoltà. Non solo, ma rinunciano con meno difficoltà di noi genitori a certi privilegi perchè già sanno che il loro futuro sarà ben diverso dal nostro passato. Questi sono i giovani che io conosco, caro sig. Raoul
    Le consiglio la prossima volta di parlare a titolo personale e non a nome di I.C.R.

  102. Rossin scrive:

    Confermo quello che dice l’utente gio.torino , e non solo perchè sono di torino anche io.
    Ci sono un sacco di ragazzi brillanti che conosco,laureati anche con voti molto alti,che farebbero qualsiasi lavoro pur di non stare a casa.
    Come in tutte le cose è meglio non generalizzare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...