Dl spending review, via libera dal Cdm: tagli alle province, l’Iva aumenta da luglio 2013

Lunga riunione tra i ministri: braccio di ferro tra i “professori” che poi varano il dl definitivo.

16:06 – Via libera del Consiglio dei ministri al decreto legge sulla spending review. Il provvedimento è stato approvato al termine di una riunione durata quasi sette ore. Nel dl c’è anche il taglio delle province, in base a popolazione ed estensione. L’aumento di due punti dell’Iva non scatterà invece dall’autunno 2012 ma solo dal luglio 2013.Decreto passa da 17 a 23 articoli
La versione finale del decreto legge sulla spending review, che deve essere ancora pubblicato in Gazzetta ufficiale, lievita da 17 a 23 articoli. Ciò anche per la decisione del governo di anticipare il taglio delle province già in questo provvedimento.

Tagli per 4,5 mld nel 2012, 10 mld nel 2013
L’intervento previsto dal decreto della Spending Review vale circa 4,5 miliardi nel 2012. Le misure varrebbero oltre 10 miliardi nel 2013 e 11 miliardi nel 2014.

Province, l’obiettivo è dimezzarle
Le province saranno dimezzate, passando dalle attuali 110 a circa 50. Sarebbero due i criteri attraverso i quali verranno decisi i tagli: il primo è relativo alla popolazione e il secondo all’estensione. Entro 20 giorni il governo dovrà fissarli con una delibera del Consiglio dei ministri. Calano, intanto, i trasferimenti per Regioni, Province e Comuni.

Al posto delle province arrivano le città metropolitane
Entro il primo gennaio 2014 vengono istituite le Città metropolitane, dieci in tutto: Roma, Torino, Milano, Venezia, Genova, Bologna, Firenze, Bari, Napoli, Reggio Calabria. Contestualmente, verranno soppresse le relative province.

La scure sugli uffici giudiziari
Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera al decreto di attuazione della delega sulla revisione delle circoscrizioni giudiziarie. Il testo è stato approvato all’unanimità e prevede la soppressione di 37 tribunali, di 38 procure e delle 220 sezioni distaccate esistenti in tutta Italia. Confermata anche la redistribuzione del personale sul territorio. Gli avvocati per protesta si incatenano.

Arriva la superprefettura
Intanto arrivano le superprefetture. Gli uffici territoriali dello Stato del Comune capoluogo di Regione assorbiranno le funzioni di tutte le amministrazioni periferiche che hanno sede nella stessa Regione.

L’aumento dell’Iva slitta a luglio 2013
Grazie ai provvedimenti presi con la spending review “è possibile evitare l’aumento di due punti percentuali di Iva che sarebbe scattato ad ottobre e si potrà evitare l’aumento dei due punti sia nell’ ultimo scorcio del 2012 e per il primo semestre del 2013”. Questo l’annuncio del premier al termine della riunione.

Monti: “No ai tagli lineari”
“Il governo ha deciso di scartare la via più semplice dei tagli lineari per accingersi su quella più complessa, ma strutturalmente più proficua, dell’analisi della struttura della spesa”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Monti, al termine del Cdm. “Tutti i ministri hanno dato prova di un grandissimo senso di responsabilita’ nel dare il loro contributo a questa missione collettiva che punta a una maggiore razionalizzazione e efficenza”, ha aggiunto.

leggi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...