Il buonsenso di Lauro Venturi e Cna Milano Monza Brianza

3

http://www.cnamilano.it/aziende-colpite-dal-terremoto-due-piu-due-puo-fare-cinque/05/2012

Aziende colpite dal terremoto: due più due può fare cinque
31 maggio, 2012 Un’idea che vale la pena di percorrere. Moltissime aziende artigiane e pmi dell’Emilia sono in ginocchio, ordini che non possono essere evasi e che compromettono la sopravvivenza, una volta terminata l’emergenza.

A Milano, Monza e in tutta la Lombardia ci sono aziende metalmeccaniche con tecnologie e competenze simili a quelle dei colleghi emiliani. A volte queste aziende lamentano carenza di commesse.

Insieme a Imprese che Resistono (questi sono i momenti della condivisione, non della separazione) si è pensato che le aziende lombarde potrebbero produrre per conto di quelle emiliane le commesse sospese. Il committente finale in questo modo avrà garantita la produzione.

Certo, occorre un grande rapporto fiduciario, che eviti tiri mancini o speculazioni del tipo “portarsi via i clienti”.

Gli artigiani sono persone concrete e serie, in più la vigilanza delle Associazioni è una garanzia.

Siamo a disposizione sia delle aziende lombarde che si rendono disponibili a lavorare per conto di quelle emiliane, sia delle aziende emiliane che intendono approfondire questa idea.

Avanti tutta!

Abbiamo al solito avuto qualche delatore in merito all’iniziativa, che sottolineava l’nteresse al guadagno che ci sarebbe dietro a questa idea. Forse queste persone poco sanno di impresa, pensano forse che i clienti in attesa delle merci dalle aziende compromesse dal terremoto, rimarranno ad attendere il tempo necessario al ripristino delle attività? Pensano, questi geni del pensiero profondo, che i clienti non cercheranno altri fornitori che possano saldare le commesse in tempi a loro utili?

Certo, sappiamo bene che i furbi sono ovunque, ma sappiamo anche che le leggi di mercato sono sempre le stesse, e sappiamo anche, cosa che ai “delatori” dell’ultimo minuto non è chiara, che le aziende che non lavoreranno probabilmente non saranno aiutate dal sistema bancario nel saldo delle scadenze in essere, quindi è interesse di tutti fare in modo che queste aziende possa mantenere “il mercato acquisito” invece che perderlo.

Ma noi pensiamo al fare, le chiacchiere le lasciamo al solito a chi non ha altro a cui pensare..

Ringraziamo Lauro Venturi di Cna Milano per l’onestà intellettuale e lo spirito “imprenditoriale” che ha dimostrato nell’appoggiare apertamente questa iniziativa dando il via ad una collaborazione “sopra le parti” e ” al di sopra degli interessi di parte”.

3 comments on “Il buonsenso di Lauro Venturi e Cna Milano Monza Brianza

  1. MI ASSOCIO AI RINGRAZIAMENTI E SPERO CHE QUESTA INIZIATIVA PORTI CONCRETAMENTE UN’AIUTO A TUTTE QUELLE AZIENDE CHE NE HANNO BISOGNO.
    NOI RESISTIAMO E DOBBIAMO AIUTARE ANCHE LORO A FARLO !!!!!!!!!
    ANTONELLA L.

  2. alessia scrive:

    Lo spirito di questa iniziativa e le adesioni ritengo che siano nate anche da un semplice ragionamento: ” e se fossimo noi nei loro panni?”

    SONO stra convinta che il 99.99% di chi ha aderito e credo che continueranno a farlo è esattamente quello di AIUTARE E DAGLI MODO DI RIPARTIRE!!!

    FACCIO UN ULTERIORE PROPOSTA: Visto che siamo a fine mese, e bene o male siamo impegnati tutti a rincorrere le consegne e/o fare la fatturazione, perchè TUTTI non alleghiamo alle nostre fatture file in formato word o pdf con l’iniziativa ADOTTA UNA AZIENDA?

    Sono disponibile a chi avesse difficoltà a realizzare tale volantino, di dare una mano!
    Recapito mail: info@ferramentagalanti.it

  3. alessia scrive:

    Pensavo di aver letto male, MA QUELLI DELLE BANCHE PRENDERLI A CALCI è il minimo dopo questa:
    COMMISSIONI BANCARIE SU SOLIDARIETA’
    REPETTI, BANCHE TOLGANO COMMISSIONE DA DONAZIONI – “E’ assurdo che le banche chiedano la commissione per i versamenti a scopo di beneficenza”. Lo afferma in una nota la deputata Pdl, Manuela Repetti. “Quanto accaduto ad un signore che si e’ recato personalmente alla banca piu’ vicina, dunque non la sua, per fare un bonifico a favore dei terremotati, al quale e’ stata chiesta una commissione di 5 euro per il bonifico, e’ una vergogna e uno schiaffo a chi sta vivendo una tragedia e a ogni sentimento di solidarieta’. Da oggi stesso tutti gli istituti di credito si accordino nell’esentare dalle commissioni ogni operazione bancaria a favore di raccolte ufficiali a scopo di beneficienza. Se l’Associazione bancaria non e’ in grado di rimediare subito in tal senso, intervenga direttamente il governo con un provvedimento ad hoc”.

    MUSSARI, ERRORE TECNICO COMMISSIONE SU DONAZIONI – “Si e’ trattato di un errore, i soldi verranno restituiti”. Il presidente dell’Abi, Giuseppe Mussari, a margine dell’Assemblea di Bankitalia ha assicurato cosi’ che le commissioni bancarie sui bonifici per le donazioni alle popolazioni dell’Emilia colpite dal terremoto saranno restituite. L’Abi, ha affermato, “invitera’ le banche a non far pagare nulla per queste transazioni. E’ solo un problema di natura tecnica e si tratta di far mettere a posto i sistemi informatici. Questi soldi verranno restituiti, chi ha pagato queste commissioni per tali funzioni puo’ richiederli indietro e mi auguro che i sistemi funzionino perfettamente”.

    GRANATA (FLI), NO COMMISSIONI BANCARIE SU SOLIDARIETA’ – “E’ inaccettabile che vengano applicate le commissione bancarie sui bonifici che gli italiani stanno facendo per sostenere le popolazioni colpite dal terremoto. La solidarieta’ non puo’ essere tassata e, soprattutto, non puo’ rappresentare un ulteriore guadagno per il sistema delle banche”. Lo dichiara il vicecoordinatore di Fli, Fabio Granata, che aggiunge: “Serve una presa di posizione forte a partire dal presidente del Consiglio Monti che dovrebbe convocare subito l Abi con una richiesta ben precisa: eliminare le commissione bancarie sui bonifici destinati alle popolazioni terremotate dell’Emilia-Romagna. Questo e’ quello che noi ci aspettiamo da Mario Monti. Il sistema bancario e’ parte integrante o no della Nazione? La solidarieta’ puo’ subire una intermediazione speculativa da parte del sistema bancario? Monti si occupi pure del calcio ma non strizzi l’occhio sistema bancario”.

    il link è questo:http://affaritaliani.libero.it/cronache/terremoto310512.h

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...