“mozione spalmadebiti”

2

(AGENPARL) – Roma, 21 mag – “Crisi economica: presentazione della “mozione spalmadebiti” dei parlamentari Beltrandi (Radicali) e Misiani (Pd) per facilitare l’accesso al credito delle imprese indebitate ma economicamente sane. I due deputati presentano l’iniziativa domani, sala stampa della Camera dei deputati, dalle ore 13,30 alle 14,30 I deputati Marco Beltrandi (radicale) e Antonio Misiani (Pd) hanno rilasciato la seguente dichiarazione:

“La crisi in atto, nata come crisi finanziaria, si è allargata al settore produttivo divenendo crisi economica. A questo pessimo risultato si è giunti anche a causa della piccola dimensione delle imprese italiane, storicamente sottocapitalizzate e bisognose di accedere al credito per corrispondere alla domanda del mercato. Così, di fronte alla stretta creditizia delle banche, tante aziende sane, con importanti ordinativi nel portafoglio, hanno dovuto chiudere i battenti per mancanza di liquidità. “Nel 2009, grazie a Radio Radicale, siamo entrati in contatto con l’associazione spontanea di imprenditori “Imprese Che Resistono” e abbiamo rappresentato i bisogni ed i problemi delle PMI con iniziative concrete poichè lo Stato pretende i propri crediti alla scadenza esatta, mentre rinvia alle calende greche il momento del pagamento dei debiti. Termini perentori per i piccoli imprenditori, “canzonatori” per la P.A. e le grandi imprese. “Nel 2010 abbiamo quindi deciso di proporre immediatamente il recepimento della normativa comunitaria sui ritardi nei pagamenti, mutuando alcuni dei più stringenti vincoli dalla legge francese. La fiducia è infatti fondamentale in ogni società, in ogni istituzione, in ogni mercato. In Italia invece la P.A. e le grandi imprese possono violare le direttive comunitarie, la legge sui pagamenti e i contratti stessi.  Quella proposta è stata sottoscritta da oltre 80 deputati (di tutti i gruppi tranne la Lega) ma non è mai stata discussa. Nel frattempo, con tenacia, abbiamo continuato a proporre iniziative in favore delle PMI, come l’introduzione dell’Iva per cassa o la certificazione dei crediti”.

“Con l’avvento del’attuale governo la musica è in parte cambiata, perché Monti ha dimostrato maggiore sensibilità, stanziando i primi miliardi per i pagamenti della P.A. e prendendo in considerazione la certificazione dei crediti, anche grazie alla nostra iniziativa”. Nel gennaio di quest’anno, il deputato Beltrandi ha condotto fra l’altro 11 giorni di sciopero della fame, sostenuto nell’azione nonviolenta da numerosi imprenditori, uno per tutti Luca Peotta. “L’interlocuzione con il governo non si è mai interrotta – proseguono i due parlamentari – La scorsa settimana, durante l’approvazione del decreto sulle commissioni bancarie, l’esecutivo ha fatto proprio un nostro ordine del giorno, in cui si chiede, per le piccole imprese economicamente sane, la ristrutturazione dei debiti contratti con le banche. Una sorta di provvedimento “spalmadebiti”, una boccata di ossigeno per tante imprese in difficoltà finanziaria”.

“Domani presenteremo una mozione dal medesimo contenuto – concludono i due deputati – per rendere più stringente l’impegno del governo con un provvedimento “spalmadebiti” per le imprese indebitate ma ancora in grado di stare sul mercato, se solo avessero un miglior accesso al credito senza costi aggiuntivi”.

 

2 comments on ““mozione spalmadebiti”

  1. Diapason scrive:

    Questo blog come altri come i media in genere straripa di notizie di imprenditori che non riescono ad ottenere neanche un finanziamento di 1.000 €, porte e borse sbarrate. Quindi ho ascoltato come surreale la telefonata di una operatrice di un grande gruppo bancario nazionale la quale ieri senza preamboli mi ha offerto seduta stante l’accesso ad un leasing di 50.000 € per beni strumentali necessari all’attività. Ho risposto quello che pensavo vero è cioè :
    non ritenevo di buona salute mentale prendere impegni vincolanti per risorse che sarei stato costretto a gettare in un letamaio, questa è la definizione giusta di un luogo in cui sei costretto a vendere con condizioni di pagamento allo sbaraglio ad industrie e imprese che utilizzano il fallimento pilotato come strumento di sopravvivenza, appena arriva il fallimento i curatori ti mandano la raccomandata che malgrado il ruolo di artigiano tutelato dalla legge loro sono più forti della legge e non ti danno niente, dove a fronte di costosissime forniture di beni e di opere incontestate gli acquirenti nelle grazie del sistema invece che pagare intentano generazioni di cause di durata minima ventennale in cui sei costretto a pagare spese stratosferiche e alla fine se tutto va bene il debitore sarà fallito, morto in una urna cineraria, avrà cambiato continente o sesso o dati anagrafici. A queste condizioni perché non fanno impresa le banche ? i politici ? i sindacati ? gli statali ? andiamocene tutti dall’Italia come ha proposto giorni fa l’amico Albanese, lasciamoli qui a farsi il pizzo l’un l’altro. Forse la crisi è così drammaticamente estrema che anche i finanziamenti da erogare sono in crisi ? PS – ho richiamato il numero era veramente una primaria banca nazionale.

  2. Con la mia pesantissima esperienza personale, molto articolata su diversi piani e settori, sto testimoniando la disastrosa situazione di noi medi imprenditori, con il mio sito/blog http://www.funigiglio.net , contenente la mia storia, ben documentata.
    In particolare invito tutti a visionare e considerare approfonditamente il mio ultimo post dal titolo: DETERMINANTI CONFERME DEL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA.
    Sono molto interessato ad avere il vostro parere in merito. Grazie mille.
    Angelo Funiciello

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...