REFERENDUM PER L’ABROGAZIONE DELL’ATTUALE LEGGE ELETTORALE

4

Colleghi imprenditori, vorremmo invitare tutti gli aderenti al movimento e tutti i lettori del blog a portare il proprio contributo per l’istituzione del referendum abrogativo della legge elettorale vigente in questo momento. Sul sito dei promotori del referendum, http://comitato.referendumelettorale.org/ , si legge “Affidando la nomina dei parlamentari a pochi capipartito, la legge elettorale che chiamiamo Porcellum li ha separati dai cittadini, facendoli apparire come una casta di privilegiati. Vogliamo impedire che la “legge porcata” sporchi anche il prossimo Parlamento: lo dicono in troppi da 6 anni, ma il porcellum è ancora lì”. Certo, sarebbe meglio che non si arrivasse al referendum e che il parlamento italiano autonomamente decidesse di modificare la legge elettorale. Ma dato che non è nell’interesse del parlamento fare queste modifiche, il referendum sarebbe un buon passo avanti.

In breve: con i due quesiti del referendum si vuole abrogare l’attuale legge “Calderoli” e ripristinare la precedente  legge “Mattarella” che, con l’istituzione dei collegi uninominali, consentiva ai cittadini di eleggere direttamente i rappresentanti del proprio territorio e conteneva inoltre uno sbarramento al 4% invece dell’attuale 1-2%.

Per firmare è necessario quindi recarsi presso il comune di residenza o presso i banchetti istituiti dal comitato promotore: qui la mappa.