“Troppi americani senza lavoro” Obama annuncia tagli alle tasse

2

Per incoraggiare le assunzioni la Casa Bianca prepara facilitazioni alle imprese e chiede al Congresso una riduzione del carico fiscale sulla classe media. Il Presidente: “Repubblicani smettano con l’ostruzionismo”

"Troppi americani senza lavoro" Obama annuncia tagli alle tasse Il presidente Barack Obama

WASHINGTON – Negli Stati Uniti ci sono “ancora troppe imprese in difficoltà, ancora troppi americani senza lavoro”. Il presidente Barack Obama, rivolto ai giornalisti nel giardino delle Rose alla Casa Bianca, ha fatto il punto sulla situazione economica americana, descrivendo un scenario drammatico, soprattutto per quanto riguarda il mercato del lavoro.

Per incoraggiare le assunzioni, la Casa Bianca ha annunciato che sta preparando un programma di tagli alle tasse per le piccole e medie imprese e la classe media. Obama ha precisato che il suo team economico sta lavorando a ulteriori misure e ha chiesto al Congresso una riduzione del carico fiscale sulla classe media.

Il provvedimento che riguarda gli sgravi a favore delle piccole imprese “sfortunatamente – ha precisato Obama – è fermo da mesi in Senato, bloccato da una minoranza che non permette neanche di andare al voto. E’ una cosa insensata”. Il Presidente ha accusato i repubblicani di “tenere in ostaggio questo provvedimento, a tutto svantaggio della nostra crescita economica”. “Per questo – ha aggiunto – chiedo ai senatori repubblicani di smetterla con l’ostruzionismo”.

“Quando il Congresso riprenderà i lavori dopo la pausa estiva – ha aggiunto Obama – sarà necessario varare nuove leggi in favore delle piccole imprese. Sappiamo che negli ultimi mesi dell’anno scorso il 60 per cento delle perdite di posti lavoro era legato alle piccole imprese. Per questo – ha spiegato – abbiamo approvato 8 differenti sgravi fiscali per le piccole imprese e lavorato per l’estensione del credito nei loro confronti. Ma dobbiamo fare di più”.

Dopo l’intervento del Presidente sulle misure urgenti per rilanciare l’occupazione, Wall Street è andata ancora più giù. Alle 19,30 ora italiana, il Dow Jones segna -0,82% a 10.067,81 punti; il Nasdaq composite -0,91% a 2.134,04 punti e lo S&P 500 -0,84% a 1.055,69 punti.