UniCredit incontra imprenditore Pizzino in sciopero della fame

8

http://borsaitaliana.it.reuters.com/article/bondsNews/idITLU36490320090930

E  Risanamento?

Ricordiamo:  il piano sottoscritto da Banca Intesa, Banco Popolare, Unicredit e BPM. Per Risanamento, si parla di un’esposizione debitoria intorno ad almeno 3 miliardi e mezzo di euro . All’attivo, immobili per un valore stimato in 4,1, ma che non hanno trovato compratori neanche per poco più di 2. A fronte di ciò, i 760 milioni di euro dichiarati dal piano bancario vedono solo 150 mio di apporto di capitale immediato, in una manovra per altro estesa sino al 2014.